Home / Sport Strillit / BASKET / Trofeo Sant’Ambrogio – Agrigento vince (82-73), ma che bella Viola!

Trofeo Sant’Ambrogio – Agrigento vince (82-73), ma che bella Viola!

di Gianni Tripodi – Ha preso il via con l’amichevole tra Viola e Agrigento la quarantaseiesima edizione del Trofeo Sant’Ambrogio. Al Pala Botteghelle, contro la compagine siciliana, che disputerà il prossimo campionato di A2, i nero arancio escono a testa alta, altissima, dopo essere stati sotto di ventuno punti, è arrivata la reazione d’orgoglio che gli ha consentito di chiudere il match sul -9. Buoni segnali da parte del team di coach Mecacci che non può che essere soddisfatto dei suoi soprattutto per l’atteggiamento e la voglia messa sul parquet contro una compagine di categoria superiore. Prossimo appuntamento domani con l’inizio del Trofeo, Orlandina contro Trapani (ore 18) e Scafati contro Agrigento (20.30), nel mezzo, la gara delle leggende della Viola.

 

46° Trofeo Sant’Ambrogio

Viola Reggio Calabria – Moncada Agrigento 82-73

Parziali: 19-15, 37-51, 55-72, 82-73

Arbitri: Praticò e Capurro di Reggio Calabria

Viola Reggio Calabria: Ciccarello ne, Alessandri 16, Grgurovic ne, Fall 8, Agbogan 7, Fallucca 6, Carnovali 15, Mastroianni 10, Paesano 9, Nobile 2, Vitale, Scialabba ne

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Moncada Agrigento: Bell 6, Cannon 14, Evangelisti 8, Cuffaro, Sousa ne, Ambrosin 10, Guariglia 14, Zilli 11, Pepe 10, Fontana 9

Coach: Franco Ciani

 

Dopo la tripla iniziale di Fallucca, gli ospiti iniziano a martellare il canestro con Cannon e Guariglia e si portano avanti nel match, 3-7. Fall ad impattare da sotto con quattro punti consecutivi, 7-7. Tripla di Nobile, Fall appoggiando e Viola sul +3, timeout Ciani. Il team di coach Mecacci prende le misure ai siciliani, Tripla di Agbogan e canestro di Carnovali, Paesano dalla media, 19-15. Secondo quarto: Agrigento sorpassa  con Ambrosin e Zilli con il gioco da tre punti, 21-26. Mastroianni con la magia sotto canestro, Evangelisti con la tripla del +5. Gli ospiti volano sul +10 con Zilli, tripla di Carnovali e risposta di Pepe, 30-38. La Viola inizia a correre, fiammata di Agrigento per il +14 con il solito Cannon e Fontana, tripla di Fallucca ad accorciare, 37-51. Terzo quarto: Alessandri con l’aiuto del tabellone, Cannon con il gioco da tre punti e Guariglia da sotto per il +21, Viola in grande difficoltà, timeout Mecacci. Agrigento ha sempre in mano il pallino del match, due antisportivi per i siciliani, fiammata di Agbogan a scuotere i compagni, 55-67. Ingenuità di Agbogan e tre liberi per Evangelisti (3/3), 55-72. Terzo quarto: Agbogan a tentare la rimonta con il gioco da tre punti di Mastroianni, -12. Agrigento limitata dalla difesa dei nero arancio che provano ad avvicinarsi, 66-76. Mastroianni e tripla di Carnovali per il -5, doppio tecnico per Alessandri ed Evangelisti, 72-76. Quinto fallo per Bell, Carnovali e Mastroianni sbagliano i canestri del definitivo avvicinamento, finisce 82-73.