Home / Sport Strillit / BASKET / Easybasket ha fatto tappa a Reggio Calabria

Easybasket ha fatto tappa a Reggio Calabria

Continuano i progetti itineranti tra Basket & Scuola in tutta la regione.
Anche la città di Reggio Calabria si annovera tra le provincie calabresi che hanno dato vita al progetto EasyBasket in classe promosso dalla Federazione Italiana Pallacanestro – Settore Minibasket – in sinergia con il Miur.
L’evento è stato fortemente voluto dal Coordinatore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Prof. Rosario Mercurio, dal Delegato nazionale del settore minibasket nazionale il Professor Tonino De Giorgio oltre che dalla Responsabile Regionale Minibasket Scuola della Federazione Italiana Pallacanestro, Prof.ssa Claudia Soppelsa uniti alla Professoressa Filiomena Macrì, referente scolastica per la provincia di Reggio Calabria.

Giovedì 24 maggio 2018 presso il PalaBotteghelle si è svolta la manifestazione conclusiva del primo trofeo provinciale per la Scuola Primaria, supportato e gestito dai Tutor del MIUR impegnati durante l’anno scolastico con il progetto “una regione in movimento” con il supporto tecnico Federazione Italiana Pallacanestro presente ed operativa con la Responsabile provinciale minibasket Teresa Nicosia, ed i membri del Comitato Minibasket Filippo Neri, Amalia Irrera e Demetrio Geria sotto gli occhi del Presidente del Comitato Regionale Paolo Surace.

Tali progetti hanno come obiettivo quello di promuovere le attività motorie, fisiche e pre-sportive nelle scuole dell’infanzia e primarie di tutta la Regione.
Nella giornata conclusiva del progetto, dopo l’atletica ed il Badminton, è toccato al Minibasket scendere in campo.

Gli alunni delle Scuole Primarie di Galluppi, Collodi- Bevacqua, Carducci- Da Feltre, Radice-Alighieri e Montebello-Jonico si sono cimentati nelle partite di EasyBasket.

Le classi aderenti si sono sfidate secondo le regole proprie dell’Easy Basket che prevedono squadre formate da 3 mini-atleti che giocano con un canestro fissato a 2.60 m. di altezza in 2 tempi da 4 minuti ciascuno con cronometro scorrevole.
La modalità di svolgimento del Torneo è stata quella all’italiana con regole di gioco stabilite ad hoc per mettere i bambini a loro agio; ed infatti, nell’ottica di promuovere la diffusione nella pratica sportiva e motoria, l’attribuzione dei punti è stata orientata a fare sentire gli atleti pienamente partecipi della giornata.
In deroga alle regole classiche del basket (in cui l’attribuzione dei punti avviene solo quando la palla entra nel canestro), nel progetto Easy Basket in Classe ed Una regione in Movimento, ai piccoli cestiti è stato attribuito un punto per ogni tiro a canestro che abbia toccato il ferro e tre punti nel caso di canestro effettivo.
Al di là del punteggio finale, uno dei capi saldi del Minibasket è l’assenza di vittoria e/o sconfitta.