Home / Sport Strillit / BASKET / PalaCorvo di Cantazaro: la Fip vuole chiarezza

PalaCorvo di Cantazaro: la Fip vuole chiarezza

La città di Catanzaro è lo scenario delle Finali Under 18 di Calabria. Alla manifestazione era presente ed operativo il Delegato per la Provincia di Catanzaro, Alessandro Scozia. Il dirigente federale ha analizzato il momento del basket nella città dei Tre Colli non soffermandosi soltanto all’aspetto cestistico ma analizzando e “tuonando” sulla vicenda impianti
Ringraziamo il Comitato Regionale Fip per averci assegnato queste splendide finali  Under 18 ed occasioni di interesse regionale come il tre contro tre federale.
Sicuramente non è l’anno ideale per la provincia di Catanzaro a causa dei problemi legati all’impiantistica.
Le strutture comunali sono completamente assenti: è un grido di allarme di tutte le città della regione.
Le istituzioni ritardano a dare delle risposte: gli eventi si fanno ma con ritardo sulla programmazione.
Tanti problemi nella questione impianti da Soverato a Lamezia(dove si sono giocati due campionati di altissimo livello di C e D senza Palasport) passando per il dramma PalaCorvo.Una sua opinione?
Al PalaGallo ci sono dei lavori in corso, non sono i primi e speriamo siano gli ultimi anche perché i precedenti interventi non sono mai stati risolutivi.
Abbiamo qualche speranza per il PalaGreco:il palazzetto è chiuso da più di un anno, dovrebbe riaprire ma non conosciamo le vere intenzioni del Comune di Catanzaro.
In sinergia con il Coni abbiamo chiesto un incontro per dare serenità alle società del Basket ma soprattutto allo Sport.
Con gli impianti di allenamento e per le partite si potrà successivamente sfruttare al cento per cento tutti i discorsi correlati legati a Easy Basket ed al 3v3: protrarre la problematica impianti fa il gioco di chi vuole distruggere questo sport.
Il movimento deve continuare ad esistere e non può non prescindere dall’attività della Planet in Serie B, che ne pensa?
Ringraziamo la disponibilità della Planet per aver ospitato le finali giovanili e per tutte le altre occasioni.
Avere la Serie B è qualcosa di importantissimo per tutto il movimento: un importanza vitale così come deve essere importante avere tante altre società a contorno.
A Catanzaro, forse, è arrivato il momento di fare sinergia tra uomini e competenze: politici, sportivi ed addetti ai lavori insieme possono risolvere i problemi.