Home / Sport Strillit / BASKET / Viola – Domani a Siena (ore 18) senza pensare alla vicenda fidejussione

Viola – Domani a Siena (ore 18) senza pensare alla vicenda fidejussione

di Gianni Tripodi – Massima concentrazione. I nero arancio affronteranno domani pomeriggio alle 18, al Pala Estra di Siena, la Soundreef, in una trasferta insidiosa soprattutto per il momento extrasportivo che stanno attraversando. E’ stata accertata da parte della Procura Federale la non regolarità della fidejussione da 100 mila euro per l’iscrizione al campionato 2017/2018 e martedì verrà divulgato ufficialmente il primo grado di giudizio. L’udienza presso il Tribunale Federale che sarà chiamato a decidere in primo grado le eventuali sanzioni disciplinari si terrà durante la fine della prossima settimana. Qualora il primo grado di giustizia FIP dovesse sanzionare la Viola (pesante penalizzazione o eventuale retrocessione) i nero arancio continuerebbero comunque a giocare fino alla decisione di secondo grado della Corte Federale di Appello con udienze entro il 22 aprile (fine stagione regolare). In caso di seconda condanna i nero arancio potranno infine ricorrere all’ultimo grado di giustizia sportiva, ovvero l’Alta Corte del CONI, anche se i tempi saranno più lunghi. Una vicenda quella della fidejussione che rischia di mettere in secondo piano le gesta del team di coach Calvani che non vuole pensarci e si prepara al pronto riscatto dopo la sconfitta subita domenica scorsa contro Latina che ha interrotto la striscia di quattro vittorie consecutive. Una partita importantissima quella di domani in un momento delicato della stagione, a cinque giornate dal termine bisognerà cercare di rimanere concentrati. Nel girone di ritorno Fabi e compagni hanno collezionato ben sette vittorie in dieci incontri che gli hanno consentito di raggiungere meritatamente le alte posizioni della classifica. Ad oggi, con il sesto posto a quota 28 punti disputerebbe i playoff. L’avversario – Con 22 punti Siena è in piena corsa playoff, ma dovrà prima cacciarsi fuori dalla zona playout che dista soli due punti. In estate era tra le favorite del campionato, ma ha dovuto ridimensionare le proprie ambizioni dopo un inizio di grande difficoltà. Arriva a questo match dopo la dilagante vittoria contro Treviglio di domenica scorsa (95-68) e tra le mura amiche farà di tutto per ottenere due punti fondamentali. Il quintetto iniziale di coach Mecacci è composto dal play Saccaggi (9), gli esterni, l’ex Virtus Roma Sandri (11.2) e il giovanissimo ceco classe 1993 Kyzlink (13.8), sotto canestro il duo di lunghi composto dall’ex Los Angeles Lakers Devin Ebanks (22.2 punti e 7.5 rimbalzi.) e Giovanni Vildera (7 punti e 7.8 rimbalzi). Presente nel roster anche l’ex Viola Federico Lestini. Il precedente – Nella gara d’andata i senesi furono i primi ad espugnare il fortino del Pala Calafiore, interrompendo di fatto la cinquina casalinga nero arancio. Siena ebbe sempre in mano il pallino del match con una Viola sempre costretta a rincorrere, arrivati al -2 ad un minuto dal termine con una grande rimonta dovette arrendersi dopo le triple di Saccaggi che scrissero la parola fine, finì 70-75. Non bastarono i 22 punti di Roberts. Gara decisamente impegnativa quella di domani per la Viola, nonostante tutto Calvani con il suo gruppo vuol continuare a stupire, si attende il pronto riscatto e una reazione d’orgoglio, palla a due alle 18.