Home / Sport Strillit / BASKET / Viola – Terzo successo consecutivo e quarto posto in classifica, adesso si può sognare!

Viola – Terzo successo consecutivo e quarto posto in classifica, adesso si può sognare!

di Gianni Tripodi – “Viola, Viola, Viola, unico grande amore, de tanta e tanta gente, che fai sospirà”. Per la seconda volta in questa stagione i nero arancio sbancano il Pala Tiziano di Roma battendo in un finale al cardiopalma i padroni di casa dell’Eurobasket (65-67). Nell’anticipo della ventitreesima giornata del campionato di serie A2 girone Ovest la Viola conquista il terzo successo consecutivo dopo quelli ottenuti contro Scafati e Legnano e si posiziona temporaneamente al quarto posto della classifica a quota 26 punti. Il team di coach Calvani, con grande sofferenza, compie una vera e propria impresa lanciando un forte segnale all’intero campionato, i tifosi sognano l’accesso ai playoff, con una Viola così tutto è possibile. Primo quarto da dimenticare per il team di Calvani con soli 13 punti realizzati con il 38,5% dal campo e ben 6 palle perse, è il solo Rossato a tenere in partita i compagni che soffrono il maggiore dinamismo dei padroni di casa con Sims che vince il duello con Pacher sotto canestro. E’ nella seconda frazione di gioco che i nero arancio prendono coraggio, è la difesa la grande protagonista della rimonta, limitati gli attacchi dei padroni di casa (3/10 dalla lunga) e importante apporto offensivo che arriva da Pacher (7) e dal giovanissimo Agbogan (4), dopo essere stati sotto anche di tredici lunghezze si va all’intervallo sul -4. Dal rientro sul parquet è un’altra Viola, da sogno, con il parziale di 10-0 con le triple di uno straordinario Baldassarre (due bombe consecutive) e Roberts, l’inerzia del match passa tutta dalla parte dei nero arancio, i padroni di casa accusano il colpo, tecnico a Deloach con la gara che si infiamma, +7. Dopo il timeout di Turchetto l’Eurobasket, sostenuto dal pubblico casalingo, rientra prepotentemente nel match con due canestri di Brkic, antisportivo fischiato a Rossato (il migliore dei suoi con 10 punti) e si va all’ultimo quarto sul 48-49. Roberts risponde a Deloach per la parità a quota 51, ritmi di gioco altissimi con le due squadre che non si risparmiano. Sorpasso Roma con Sims e Piazza, attacchi forzati e due palle perse sanguinose dei nero arancio, -6 a 5’12” dal termine, Calvani è furioso. La reazione dei nero arancio non tarda ad arrivare con Pacher e Baldassarre che portano la Viola sul -2, i romani lottano su ogni pallone, tripla pazzesca di Roberts per il sorpasso, 60-61. Arriva il quinto fallo per Pacher, l’ex Deloach per il vantaggio Roma a 1’10” dal termine, finale al cardiopalma con Caroti a realizzare dalla lunetta (2/2) il +1 a 41” dal termine. Deloach perde palla merito di una difesa nero arancio asfissiante, Baldassarre con il 2/2 ai liberi porta la Viola sul +3, il fallo di Rossato (quinto) manda Deloach in lunetta che fa 1/2, finisce 65-67. Grandi protagonisti Riccardo Rossato (10 punti e 7 rimbalzi), Chris Roberts (13 punti) e il gladiatore Patrick Baldassarre (11 punti). Con le Final Eight di Coppa Italia che si disputeranno nel prossimo weekend, turno di riposo per i nero arancio che torneranno sul parquet domenica 11 marzo al Pala Calafiore contro Biella.

23° Giornata – Serie A2 – Old Wild West – Gir. Ovest

Leonis Roma- MetExtra Viola Reggio Calabria 65-67

Parziali: 22-13, 38-34, 48-49, 65-67

Arbitri: Mauro Moretti di Marsiano (Pg), Marco Catani di Pescara (Pe) e Salvatore Nuara di Selvazzano Dentro (Pd)

Leonis Roma: Venuto 3, Sims 16, Deloach 11, Piazza 7, Bonessio 3, Bischetti ne, Casale 1, Fanti 3, Torresani ne, Brkic 12, Pierich 4, Cesana 5

Coach: Andrea Turchetto

MetExtra Viola Reggio Calabria: Benvenuti 2, Caroti 6, Rossato 10, Pacher 11, Fabi 6, Carnovali 4, Scialabba ne, Roberts 13, Baldassarre 11, Agbogan 4

Coach: Marco Calvani

Novità in quintetto con Rossato al posto di capitan Fabi. Inizio difficoltoso per i nero arancio con due palle perse in attacco e un solo tiro tentato in 2’ di gioco, Sims sotto canestro con i primi punti, Calvani non è soddisfatto dei suoi e chiama timeout. Due canestri consecutivi di Cesana danno slancio ai padroni di casa, Rossato smuove finalmente la retina ospite, 7-2. Secondo fallo personale per l’ex Piazza, Roma a colpire ancora con Sims, con Roberts a forzare (0/2) è il solito Rossato a realizzare i punti per i suoi, 11-4 a 4’29” dal termine, dentro Agbogan. L’attacco della Viola non incide, con la quarta palla persa i romani allungano sul 19-6 con i punti di Pierich, Roberts e Agbogan ad accorciare, -8 Viola che prova ad aumentare l’intensità difensiva. Tripla senza ritmo di Venuto, capitan Fabi dalla lunetta (2/2) per il 22-13. Secondo quarto: Carnovali a referto, ma è Roma a dettare il ritmo del match, Deloach con il canestro dopo la palla recuperata, Rossato contro tutti (6 punti con il 3/3) e Carnovali a ricucire lo strappo per il -5. La difesa nero arancio è più attenta con Calvani che striglia i suoi, terzo fallo per Cesana con la Viola che rientra prepotentemente nel match con la tripla di Pacher, 27-24. Nel miglior momento dei reggini Roma va ad allungare con Sims sul +7, fiammata immediata con Pacher e Caroti per il nuovo -3 ad esaltare i compagni, buona prova del giovanissimo Agbogan. La Viola soffre il maggiore dinamismo a rimbalzo dei padroni di casa, si torna negli spogliatoi sul 38-34. Terzo quarto: Avvio da sogno della Viola, le due triple consecutive di Baldassarre prima e di Roberts valgono il sorpasso, Deloach perde la testa e si fa fischiare il tecnico, alla seconda tripla di Baldassarre del 38-44, esplode la panchina nero arancio, tutti in piedi. Inerzia tutta dalla parte della Viola, la gara inizia ad innervosirsi, Brkic ad accorciare, punti fondamentali di Rossato che risponde al canestro di Piazza, 42-49, timeout Turchetto. Reazione Roma con cinque punti consecutivi di Brkic che portano i padroni di casa sul -1 e si va all’ultima frazione di gioco sul 48-49, antisportivo a Rossato. Quarto quarto: Tripla dell’ex Deloach, risposta di Roberts per la parità, ancora Brkic (12) per il vantaggio Roma sul 53-51, Caroti ad impattare, 53-53, gara di grande intensità agonistica. Sorpasso padroni di casa con Sims e Piazza per il +4, Baldassarre perde palla e Sims realizza il +6, timeout Calvani. Pacher e Baldassare ad accorciare sul -3, quarto fallo personale per Rossato, Roma non molla la presa, tripla di Chris Roberts per il sorpasso, 60-61. Deloach e Fabi dalla lunetta per il nuovo vantaggio Viola, +1 a 1’24” dal termine, quinto fallo di Pacher, Deloach dalla lunetta per il sorpasso, timeout Calvani, 64-63. Roberts sbaglia la tripla, fallo su Caroti a 41” dal termine, 2/2 e timeout Roma sul +1 Viola. Difesa monumentale di Fabi e Baldassarre, Deloach perde palla, ci pensa Baldassarre dalla lunetta (2/2) per il +3 a 10” dal termine. Fallo sistematico della Viola con il quinto fallo di Rossato, Deloach fa 1/2, finisce il match, 65-67, terza vittoria consecutiva.