Home / Sport Strillit / BASKET / Viola – Prima vittoria esterna stagionale! Espugnata Napoli (64-74)

Viola – Prima vittoria esterna stagionale! Espugnata Napoli (64-74)

di Gianni Tripodi – Finalmente! Nella prima gara del 2018 i nero arancio espugnano il Pala Barbuto di Napoli (64-74) infrangendo così il tabù trasferta che durava dall’inizio del campionato, all’ottavo tentativo arriva la prima vittoria esterna stagionale per la Viola che può finalmente festeggiare i primi due punti lontani dalle mura amiche. L’inizio non è affatto una passeggiata, contro il fanalino di coda il team di coach Calvani si porta subito avanti sul +9 guidato da uno scatenato Chris Roberts (11 punti con il 3/3 dalla lunga) che batte con frequenza la difesa a zona di coach Russo, la reazione d’orgoglio dei partenopei arriva con Carter e Nikolic, il break di 11-0 vale, a sorpresa, l’inaspettato sorpasso, 19-17. Nella seconda frazione di gioco la Viola inizia pian piano a prendere il largo con le giocate di Pacher (13) e del “solito” inarrestabile Roberts (16), i partenopei non riescono ad arginare l’attacco dei nero arancio e si va così negli spogliatoi sul 28 a 40. Dal rientro sul parquet i nero arancio si spengono e con la spinta del Pala Barbuto Mascolo e Carter riescono a ridurre il gap (-6), nel momento di maggiore difficoltà ci pensa Chris Roberts (25) con cinque punti consecutivi a scuotere i compagni, la Viola vola sul +15 in un amen. Napoli non muore mai e rimane in partita con un break di 7-0 firmato da Carter e Fioravanti, -8, coach Calvani non è contento dei suoi. Nell’ultimo quarto l’americano Carter prova a caricarsi la squadra sulle spalle, solo contro tutti, la Viola si addormenta e Nikolic con la schiacciata infiamma il Pala Barbuto che sul -4 inizia a crederci. La palla rubata da Rossato con la schiacciata di Pacher dà la sveglia ai nero arancio che ritrovano il +9 con il primo canestro dal campo messo a segno da capitan Fabi, la gara si avvia alla conclusione con 1’38” al termine. La Viola lotta su ogni pallone e gestisce il vantaggio giocando con il cronometro, mentre Napoli ci prova con il fallo sistematico, Roberts mette il sigillo dalla lunetta (2/2), scorrono gli ultimi secondi, finisce 64-74 e arriva così il primo successo esterno stagionale. Straordinaria prova dei due americani Chris Roberts (29 punti con il 6/8 dalla lunga) e Aj Pacher (27 punti con l’8/14 dal campo e 13 rimbalzi) che realizzano 56 dei 74 punti totali della squadra. Chiude la sua avventura in nero arancio con 4.1 punti e 2.2 assist a partita il play Marco Passera, da domani sarà già a disposizione dell’Assigeco Piacenza (girone Est), martedì invece verrà presentato al Pianeta Viola il nuovo arrivo, la guardia Tommaso Carnovali classe 1993 ex Treviglio. Quella di oggi era l’ultima giornata del girone di andata e la Viola lo chiude a quota 14 punti in classifica (7 vittorie e 8 sconfitte). Prossimo turno domenica 14 gennaio al Pala Calafiore contro Tortona nella prima gara del girone di ritorno.

 

15° Giornata – Serie A2 – Old Wild West – Gir. Ovest

Cuore Basket Napoli – MetExtra Viola Reggio Calabria 64-74

Parziali: 19-17, 28-40, 48-56, 64-74

Arbitri: Daniele Alfio Foti di Vittuone, Gabriele Gagno di Spresiano(Tv) e Damiano Capozziello di Brindisi(Br)

Cuore Basket Napoli: Nikolic 13, Mascolo 10, Fioravanti 2, Maggio, Vangelov 2, Ronconi, Mastroianni 2, Carter 19, Caruso 16, Malfettone ne, Basabe ne, Sorrentino,

Coach: Aldo Russo

MetExtra Viola Reggio Calabria: Roberts 29, Pacher 27, Fabi 3, Passera, Caroti 3, Benvenuti, Rossato 10, Agbogan, Taflaj 2, Baldassarre,

Coach: Marco Calvani

Mascolo con i primi punti del match, la difesa a zona dei partenopei lascia incolpevolmente solo Roberts che non perdona dalla lunga distanza realizzando due triple consecutive, 2-6, timeout per coach Russo. I padroni di casa cercano di attaccare il canestro con continuità, Vangelov a colpire da sotto, arriva il secondo fallo per l’americano Carter, botta e risposta tra Roberts e Nikolic con due schiacciate spettacolari, 6-9. Gara equilibrata con Napoli che rimane a contatto con i punti di Mascolo, dopo i primi punti di Caroti è la terza bomba di uno scatenato Roberts (11 punti con il 3/3 dalla lunga) a creare il primo allungo Viola, 8-17. Con un mini parziale di 11-0 i partenopei riescono prima ad impattare con sei punti consecutivi del giovanissimo Nikolic e la tripla di Carter sul 17 pari, il canestro di Mascolo allo scadere per il vantaggio, 19-17. Secondo quarto: Spazio per Taflaj che va a realizzare due punti in un match in cui Napoli gioca con grande intensità dominando a rimbalzo (15 a 9), Carter risponde al canestro di uno scatenato Roberts, 22-25. I nero arancio soffrono la pressione dei padroni di casa, con Pacher e il “solito” Roberts provano a scappare via volando sul 22-35, +13 a 3’25”dal termine. Mini break di Napoli (4-0) con Mascolo e Nikolic, Calvani non la prende bene e chiama il timeout, è ancora Pacher a ridare slancio ai suoi, si va all’intervallo sul 28-40. Terzo quarto: Con due canestri consecutivi è il solo Caruso prova a tenere a galla i suoi, la quinta tripla di Roberts (5/5) vale il +12, Napoli non molla presa e con Carter arriva al -6, 41-47, timeout Calvani. Nel momento di maggiore difficoltà ci pensa Chris Roberts con cinque punti consecutivi che rispedisce via la rimonta dei padroni di casa, 41-56, mini parziale di 7-0 con la tripla di Carter e due canestri di Fioravanti per il 48-56. Quarto quarto: Con Mascolo dalla lunetta (2/2) Napoli torna sul -6, Rossato e Pacher con quattro punti fondamentali, Carter prova a caricarsi la squadra sulle spalle, la gara si accende, la schiacciata di Nikolic vale il -6, la Viola si addormenta, 54-60, timeout Calvani. Rossato e Fabi sbagliano troppo, Mascolo dalla lunetta (2/2) per il -4, Rossato ruba palla e Pacher si avvia in contropiede per la schiacciata del 56-63. Primo canestro dal campo per capitan Fabi di capitale importanza che riporta i suoi sul +9, la Viola inizia a giocare con il cronometro con Napoli che ci prova con il fallo sistematico, non basta, finisce 64-74, arriva la prima vittoria in trasferta per i nero arancio.