Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – La Viola vuol chiudere il 2017 con una vittoria. Al Pala Calafiore (20.30) arriva Agrigento

Basket – La Viola vuol chiudere il 2017 con una vittoria. Al Pala Calafiore (20.30) arriva Agrigento

di Gianni Tripodi – Serve la cura del Pala Calafiore per cancellare alla svelta la più brutta prestazione della stagione, quella di sabato scorso a Trapani, in una gara in cui i nero arancio non sono mai stati in partita e dove per la prima volta dall’inizio del campionato è mancata la solita energia difensiva, sempre presente in tutte le partite disputate. Questa sera alle ore 20.30 la Viola è chiamata, contro la Moncada Agrigento, ad una prova convincente ed esaltante per ottenere l’immediato riscatto e rilanciarsi in una classifica che la vede ormai costantemente stabile nelle zone pericolanti. Coach Calvani sa benissimo che la squadra a sua disposizione ha tutte le potenzialità per far bene anche contro una compagine di alto livello come quella siciliana, quest’oggi Fabi e compagni dovranno essere bravi ad imporre il proprio ritmo di gioco cercando di trovare con continuità la via del canestro per poter così regalare l’ultima gioia del 2017 alla tifoseria reggina che li ha sempre sostenuti in giro per l’Italia. L’avversario – La Moncada Agrigento è la quarta forza del torneo e si trova a quota 16 punti in classifica, arriva da due vittorie consecutive conquistate contro Legnano e Napoli ed è tra le squadre più forma del girone Ovest. Il roster siciliano è allenato dal confermatissimo coach Franco Ciani, occhi puntati sui due americani, il lungo americano Jalen Cannon miglior realizzatore della squadra con i suoi 14.2 punti e 9.3 rimbalzi di media a partita e la guardia Pendarvis Williams (12.8), completano il roster il veterano Marco Evangelisti (12.6), il play Zugno (8.6) e l’ex di turno Tommaso Guariglia (5.7), il sesto uomo è il giovane talentuoso Simone Pepe (13.3) lo scorso anno in serie B con Pescara. In casa Viola ci si aspetta tantissimo da Chris Roberts, l’americano è stato il peggiore dei suoi nell’ultima sfida con soli 4 punti realizzati con il 25% dal campo in 26 minuti sul parquet e contro Agrigento dovrà assolutamente fare la differenza. C’è ancora tanta rabbia per aver perso malamente la gara di Trapani, una rabbia che dovrà però essere convertita in energia positiva per cercare di dare il massimo e centrare l’ultimo successo del 2017, palla a due alle 20.30 al Pala Calafiore.