Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Incantevole Viola! Agrigento affonda al Pala Calafiore (96-64)

Basket – Incantevole Viola! Agrigento affonda al Pala Calafiore (96-64)

di Gianni Tripodi – Vittoria con il botto! Riscatto immediato per i nero arancio che mandano al tappeto la quarta forza del torneo (96-64) con una prestazione convincente ed esaltante limitandone l’attacco, il secondo del girone (84 punti di media) a soli 64 punti con il 39% dal campo. Dopo la Viola più brutta della stagione vista a Trapani, al Pala Calafiore il team di coach Calvani incanta su due lati del campo il pubblico presente sugli spalti con un attacco fluido ed una difesa impenetrabile. Primo periodo perfetto da 47 punti con il 61% dal campo, 16 punti da un ritrovato Christopher Roberts (2/3 dalla lunga) e uno scatenato Baldassarre sotto canestro (12 punti con il 4/5 da sotto) a tenere i siciliani a soli 33 punti. La Viola ha sempre in mano il pallino dell’incontro e allunga senza mai voltarsi indietro dopo l’intervallo con i siciliani a tentare, con la forza della disperazione, di rientrare nel match, la reattività di Pacher sotto canestro (14 punti) e le triple di Riccardo Rossato (4/6) mandano i titoli di coda, finisce 96-64. Mvp del match Chris Roberts con 23 punti e il 69% dal campo. Sesta vittoria in campionato per la Viola che può così risalire la classifica raggiungendo quota 12 punti e chiudere il 2017 con una vittoria. Prossimo turno domenica 7 gennaio in trasferta a Napoli nell’ultima giornata del girone di andata.

14° Giornata – Serie A2 – Old Wild West – Gir. Ovest

MetExtra Viola Reggio Calabria – Moncada Agrigento 96-64

Parziali: 23-11, 47-33, 74-52, 96-64

Arbitri: Gianluca Gagliardi di Napoli, Angelo Valerio Bramante di Roma e Simone Patti di Siracusa

MetExtra Viola Reggio Calabria: Pacher 14, Passera, Taflaj ne, Caroti 7, Fabi 12, Baldassarre 12, Rossato 16, Bianchi, Agbogan 4, Benvenuti 8, Marino, Roberts 23

Coach: Marco Calvani

Moncada Agrigento: Savoca ne, Cannon 11, Zugno 12, Evangelisti ne, Cuffaro, Williams 5, Ambrosin 9, Guariglia 13, Pepe 10, Lovisotto 4

Coach: Franco Ciani

 

L’avvio della Viola è da sogno, parziale di 7-0 con i quattro punti consecutivi di uno scatenato Baldassarre sotto canestro e la tripla di Roberts, la difesa dei nero arancio è attenta ed aggressiva con i siciliani che trovano i primi punti con Cannon. Con Pacher la Viola allunga sul +8, timeout Ciani. L’attacco dei nero arancio continua ad essere fluido, Roberts e Pacher ad infilare la retina per il +12, 23-11. Secondo quarto: Agrigento prova a rifarsi sotto con i punti di Cannon e il gioco da tre punti di Williams riducendo lo svantaggio sotto la doppia cifra, -9. L’attacco della Viola non rallenta, Rossato e la tripla di Roberts per il +13, terzo fallo di Benvenuti in pochi minuti, siciliani in difficoltà, tripla di un ottimo Roberts, per il 35-22, timeout immediato per Ciani. Le triple di Roberts (16 punti) e Rossato esaltano il Pala Calafiore (41-22), fiammata d’orgoglio di Agrigento che in un amen piazza un break di 6-0 con Pepe e Williams, stavolta è Calvani a dover chiamare il timeout. Le due squadre rispondono colpo su colpo e si va all’intervallo sul 47-33. Terzo quarto: Due canestri consecutivi di Pacher valgono il +18, Ambrosin risponde alla tripla di Roberts, il ritmo inizia a rallentare con i siciliani che provano a ridurre l’ampio gap, Fabi dalla lunga costringe Ciani all’ennesimo timeout, 61-42. Ambrosin e Guariglia ad accorciare per il -14 a 2’51” dal termine, rubata e schiacciata in contropiede di Roberts ad infiammare il Pala Calafiore, Agrigento si innervosisce, due falli in un amen per Pepe (quarto fallo), Benvenuti allo scadere per il +22. Quarto quarto: Le due triple di Rossato e Caroti affossano Agrigento che sembra ormai fuori dal match, è il solo Guariglia a provare a tenere i galla i suoi, a 4’45” dalla fine. Due triple consecutive di Rossato per il 90-61, Pala Calafiore tutto in piedi, Roberts stoppa Zugno e Agbogan a schiacciare il 94-63, spazio per il giovanissimi Marino e Bianchi con la gara ormai chiusa sul +30, finisce 96-64.