Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola, Fabi: “Sono rimasto per la passione di Reggio. Calvani coach esigente”

Basket – Viola, Fabi: “Sono rimasto per la passione di Reggio. Calvani coach esigente”

di Gianni Tripodi – Si continua a lavorare al Pianeta Viola, due sedute giornaliere aperte al pubblico, una mattutina alle 9.00 e una pomeridiana alle 19.00 per i nero arancio di coach Marco Calvani. Da martedì si è aggregato al resto del gruppo anche l’americano Chris Roberts, fermi ai box Baldassarre e Caroti, si attende adesso solo l’arrivo dell’ultimo acquisto, il lungo AJ Pacher. Dal giorno del raduno uno dei giocatori apparsi più carichi è senza dubbio il confermatissimo Agustin Fabi, il capitano ha subito mostrato grande voglia di riscatto dopo l’ultimo campionato deludente.

 

Facciamo per un attimo un passo indietro, torniamo alla passata stagione, è arrivata una salvezza sofferta, ma adesso si riparte con grande entusiasmo.

E’ stata un stagione travagliata con tanti cambiamenti in corso d’opera, abbiamo sofferto molto, ma alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo mantenendo la categoria. Quest’anno ripartiamo da zero, sapendo che non dovremo più commettere gli stessi errori cercando di migliorare sotto ogni aspetto.

Hai accettato l’offerta della società e sei rimasto a Reggio anche quest’anno, una scelta di cuore, ma hai anche tanta fiducia in questo progetto.

L’ultima partita di playout giocata a Reggio con il Pala Calafiore pieno di tifosi mi ha spinto ad accettare la proposta della società perché mi ha fatto capire che qui c’è tanta passione e voglia di grande basket, questo è stato il motivo principale per cui sono rimasto. La società ha poi fatto un grande sforzo per cercare di accontentarmi soprattutto dal punto di vista tecnico, credo che questa squadra sia davvero importante e farà divertire.

Confermato lo zoccolo duro dell’anno scorso con delle aggiunte interessanti, che squadra è?

Con i confermatissimi Baldassarre, Caroti e Rossato, quest’ultimo al suo primo anno da senior, sono arrivati Passera che è un giocatore di grande esperienza e Benvenuti che ci potrà dare la giusta energia. I due americani conoscono bene il nostro campionato, hanno già dimostrato il loro valore e crediamo molto in loro, senza dimenticare gli under che avranno modo di crescere e che saranno utilissimi per noi.

In panca un nuovo coach, Marco Calvani, di grande esperienza e molto esigente.

Si, è un coach tosto e molto esigente, ma è quello che serviva a questa squadra, uno che ci faccia seguire delle regole e che ci incoraggi anche quando le cose vanno male. Ha tantissima esperienza e ci aiuterà a fare bene, lo seguiremo cercando di ascoltare i suoi consigli.

Quali sono le tue aspettative personali e che campionato sarà per la Viola?

Le mie aspettative personali sono uguali a quelle della squadra. Vogliamo disputare un ottimo campionato sicuramente diverso da quello dello scorso anno, posso promettere che il mio apporto non mancherà mai, faremo divertire e riusciremo a portare tanta gente al palazzetto.