Home / Sport Strillit / BASKET / Basket Under 18- La capolista Nuova Jolly supera anche la Viola

Basket Under 18- La capolista Nuova Jolly supera anche la Viola

ONE POWER & GAS NUOVA JOLLY-VIOLA REGGIO CALABRIA 83-74

One Power & Gas Nuova Jolly: Spataro, Surace 26, Centofanti 25, Bogdan, Abardi 4, Bregantin, Triolo 27, Scarpella 1, Scaramuzzino, Verduci, Cuzzucoli. All. S. Sant’Ambrogio.

Viola RC: Gamueda, Sartiano, P. Sant’Ambrogio 9, Mandalari 2, Crupi 17, Scorza 17, Formica, Larocca 6, Crucitti 4, Lega, Stepanovic 19. All. Russo.

Arbitri: Cormerci e Gerardis.

Parziali: 15-18/33-35/58-53

La One Power & Gas Nuova Jolly “suona la nona”. Al Pala Pentimele è la Viola Reggio Calabria a cadere sotto i colpi dei Jollyni in una gara dagli alti contenuti tecnici e piacevole da vedere. La spunta come detto la capolista che continua il suo percorso imbattuta ed anche stavolta è trascinata dal trio Centofanti-Surace-Triolo. Il primo gioca forse la sua migliore partita in stagione, rimanendo sempre concentrato ed attaccando costantemente il canestro, riuscendo anche a dettare ottimamente i tempi della manovra dei suoi. Surace invece concede il bis dopo la mostruosa prestazione di lunedì a Bovalino, dominando sottocanestro e vincendo alla lunga il duello con Stepanovic, neoacquisto dei neroarancio, tesserato due giorni prima della partita. Triolo invece si “sveglia” tardi e riprova ne sia che l’allungo decisivo arriva tra il terzo ed il quarto periodo, quando cioè il numero 45 inizia a segnare con maggiore continuità scrollandosi di dosso le pressioni mentali di inizio gara. Alla fine proprio Triolo risulterà il miglior realizzatore del match con 27 punti. Un autentico show.
Altrettanto fondamentali sono stati gli apporti dei vari Abardi (4), Scarpella (1) e sotto le plance di Bogdan, Spataro e del neoacquisto Cuzzucoli. Per loro gara di grande sacrificio a supporto della squadra e mai sul piano individuale. Pur non entrando in campo infine, encomiabili gli incitamenti arrivati da Breganti, Scaramuzzino e Verduci che hanno caricato al massimo i compagni sul parquet dimostrando che il gruppo è unito e coeso oltre che carico di entusiasmo.
Menzione particolare infine per coach Sant’Ambrogio che sta plasmando la sua creatura, con evidenti miglioramenti rispetto all’inizio della stagione, evidenziati partita dopo partita. In casa Jolly si naviga a vista d’occhio ma, con questi risultati, è lecito accarezzare anche l’idea di sognare…