Home / Sport Strillit / BASKET / Viola, il bis non riesce. Sconfitta a testa alta contro Legnano

Viola, il bis non riesce. Sconfitta a testa alta contro Legnano

di Gianni Tripodi – Non riesce alla Viola l’impresa di sconfiggere la seconda forza del torneo, al Pala Calafiore, Legnano si impone con il punteggio di 62-67 nel recupero della quindicesima giornata del girone di andata. Nonostante una prova super positiva i nero arancio non riescono a ribaltare i favori del pronostico completamente indirizzati verso gli ospiti, è una Viola aggressiva e intensa quella che riesce a tenere testa a Legnano che ottiene il successo solo negli ultimi e decisivi secondi finali. La partenza è pessima, solo 6 punti realizzati con il 14% dal campo (2/14 dal campo) nel primo quarto per la Viola che concede troppo in difesa e va negli spogliatoi sul -13. La reazione arriva dopo l’intervallo lungo, coach Paternoster striglia i suoi e dal rientro sul parquet è un’altra Viola, sono ben 23 i punti realizzati, le tre triple, due di Legion e una di Caroti danno la scossa ai compagni. L’ultimo e decisivo quarto è combattuto, le due squadre danno tutto, i nero arancio spinti dal calore del pubblico del Pala Calafiore passano anche condurre il match a pochi secondi dal termine, Legnano però è più cinica e chiude il match. Bella la sfida sotto canestro tra Mosley (12) e Radic (18), miglior prestazione della stagione per Ion Lupusor che chiude con 12 punti e l’80% dal campo. E’ stata una gara speciale per il presidente Raffaele Monastero, cittadino di Legnano con i figli che militano nel settore giovanile della compagine lombarda. La Viola rimane ferma a quota 12 punti in compagnia di Rieti al terz’ultimo posto in classifica, prossimo impegno domenica 15 in trasferta a Biella.

15° Giornata – Serie A2 Girone Ovest

Viola Reggio Calabria – Legnano Basket Knights 62-67

Parziali: 6-18, 28-41, 51-51, 62-67

Arbitri: Andrea Bongiorni di Pisa (PI), Enrico Boscolo di Chioggia (VE) e Duccio Maschio di Firenze (FI)

Viola Reggio Calabria: Mazic 5, Radic 18, Taflaj 4, Lupusor 12, Legion 12, Caroti 6, Fabi, Guariglia ne, Guaccio ne, Marulli ne, Micevic 5, Babilodze

Coach: Antonio Paternoster

Legnano Basket Knights: Navarini 6, Maiocco 9, Frassinetti ne, Palermo 2, Martini 7, Ihedioha 9, Sacchettini 3, Gastoldi ne, Raivio 19, Mosley 12, Battilana,

Coach: Mattia Ferrari

 

Confermato il quintetto iniziale di quattro giorni fa contro Agropoli composto da Caroti, Legion, Mazic, Lupusor e Radic. Mani fredde in avvio per entrambe le squadre, dopo la tripla iniziale di Lupusor, gli ospiti firmano un break di 6-0 che gli consente di condurre il match, antisportivo fischiato a Legion su Raivio, Mosley inizia a are la voce grossa a rimbalzo, sul 3-9, timeout Paternoster. Allungo Legnano con la tripla di Ihedioha e la penetrazione di Raivio del +11, Radic rompe il digiuno dalla lunetta (1/2). Legion (0/4) e Caroti (0/3) forzano le conclusioni, è Taflaj a ridurre il gap con un bel canestro in allontanamento, Mosley per il +12, 6-18. Secondo quarto: I nero arancio continuano a tirar male, Legnano ne approfitta volando sul +15, serve la tripla nell’angolo di Mazic a risollevare i compagni. Paternoster prova anche la carta Fabi, ma l’argentino esce dal parquet dopo pochi secondi, si sblocca Legion che va a realizzare quattro punti consecutivi, 15-25, timeout Ferrari. Maiocco punisce la difesa con la tripla centrale, è Micevic a trovare il gioco da tre punti con il canestro e fallo subito dopo la rimessa che vale il -11. Legnano in un amen firma un break di 5-0 portandosi sul +16 (max vantaggio), Radic prova a scuotere i compagni, ma Maiocco con la tripla respinge la rimonta, 21-37. Con Mosley in panchina Radic riesce con facilità ad infilare la retina e i nero arancio arrivano al -12, terzo fallo per Caroti richiamato in panchina, 28-41. Terzo quarto: Un super Radic da cinque punti consecutivi riporta i suoi al -8, immediato il timeout di Ferrari. Ihedioha e Mosley tengono avanti Legnano, la tripla di Caroti serve a riscaldare il pubblico, 36-45. Scossa Viola, tre triple consecutive, due di Legion e una di Fabi che valgono il -2, il Pala Calafiore diventa una bolgia. Mazic dalla lunetta ad impattare sul 47-47, la tripla nell’angolo di Lupusor porta i nero arancio avanti nel match, +2. Il match si infiamma e rimane in equilibrio, Mosley da una parte e Lupusor dall’altra, 51-51. Quarto quarto: La tripla di Navarini scuote gli ospiti, Taflaj da sotto ad accorciare, Legion perde palla e Ihedioha va a schiacciare, risposta immediata di Radic dall’altra parte, 55-56. Raivio infila la tripla che fa ammutolire il Pala Calafiore, Radic prova a caricarsi la squadra sulle spalle, due palle perse consecutive per la Viola, timeout Paternoster. I nero arancio non riescono ad infilare la retina e Mosley porta Legnano sul +4, la tripla di Lupusor vale il -1, la Viola inizia a crederci e con lo stesso Lupusor (2/2) passa a condurre il match, +2. La gara è intensa con le due squadre che non si risparmiano, Legion sbaglia la tripla che avrebbe potuto chiudere i conti, fallo sistematico a 19” dal termine, Raivio fa 2/2 dalla lunetta per il 62-65, timeout Paternoster. Sul possesso dalla rimessa Legion lascia palla a Mazic che sbaglia la conclusione malamente, Mosley chiude dalla lunetta (2/2), finisce 62-67.