Home / Sport Strillit / BASKET / Viola,Paternoster: “Servono giocatori tosti che trasmettano emozioni”

Viola,Paternoster: “Servono giocatori tosti che trasmettano emozioni”

di Vittorio Massa – La Viola Reggio Calabria presenta il suo nuovo coach, Antonio Paternoster. A fare le veci del padrone di casa , in una sala stampa del centro sportivo “Mazzetto “alla presenza dalla stampa ma anche dalle società e da qualche tifoso, c’è il GM Gaetano Condello.
”Volevo ringraziare pubblicamente Fabrizio Frates per quello che ha fatto a Reggio Calabria in un momento cosi difficile come lo sono stati gli ultimi mesi. In quelle condizioni ha portato la squadra alla salvezza, di lui ho apprezzato davvero tantissime cose.” IL Gm passa poi alla presentazione del nuovo coach: “ Oggi abbiamo raggiunto un accordo biennale con Antonio Paternoster. Lui quest’anno ha fatto una stagione straordinaria ma anche prima, nelle categorie inferiori, ha fatto un grandissimo lavoro. Era la persona che avevamo individuato sin da subito, la società ha sempre apprezzato il le sue qualità. Ci conosciamo da anni ed è stato semplice convincerlo.

L’allenatore lucano, prima di guardare al passato, ritorna sulla sua esperienza ad Agropoli. “Ho voluto salutare i tifosi di Agropoli, quello che scritto in quella lettera esprime il mio modo di vivere il basket. Mi reputo una persona fortunatissima, faccio il lavoro che amo e lo faccio sempre con il sorriso. Per me è un onore allenare la Viola, ha un pubblico straordinario che conosce bene la pallacanestro, il mio primo obiettivo è quello di trasmettere grandissime emozioni ed energia all’intera città. Voglio un palazzetto gremito e ci riusciremo tutt’insieme.
Identikit dei giocatori ?: Faremo la squadra insieme alla società, nei momenti difficili ci prenderemo le responsabilità insieme. Nei momenti felici festeggeremo insieme. Vorrò giocatori forti dal punto di vista atletico, che verranno a Reggio perché sono convinti di questo processo tecnico, che non dovranno dimostrare un attimo di tentennamento. I mie giocatori sanno quanto dovranno lavorare, sanno che dovranno mettersi a disposizione e che tutti saranno importanti.

Poi la prima conferma “Il giocatore che sicuramente farà parte della prossima stagione sarà Roberto Rullo,di lui dovrò valorizzare al massimo il potenziale offensivo, può essere devastante in A2. Come quasi sicuramente rimarrà Lupusor, un giovane che ho sempre voluto allenare.”
“Io sono lucano e li la gente per vivere deve lavorare tanto. Voglio che la mia squadra sia cosi”
Quanto è importante iniziare a pensare con tanto anticipo alla prossima stagione? “ Lo scorso anno abbiamo costruito la squadra ( Agropoli ndr) il 2 Agosto, poter iniziare sin da Giugno a programmare, a scegliere i giocatori, ad avere un idea di quello che sarà il nostro futuro sarà fondamentale. Vivremo un mese molto intenso ma che ci tornerà utile nel proseguo del cammino.
Obiettivo? Non lo possiamo dire perché non conosciamo quella che sarà la nostra squadra, le nostre rivali e il campionato che andremo ad affrontare.