Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Gallico Catona: il peggio è passato, ora il futuro

Calcio, Gallico Catona: il peggio è passato, ora il futuro

di Giuseppe Calabrò – L’acuto giusto al momento giusto. Gallico Catona espugna Cotronei e “certifica” la salvezza diretta, la

settima consecutiva. Esulta e si esalta il Gallico Catona che ha dimostrato ancora una volta che con la forza

delle idee si possono raggiungere traguardi importanti. “Custodire” il patrimonio della categoria è

fondamentale per il prosieguo, un 10 e lode a società, Giovinazzo e giocatori.

A Cotronei in rimonta decisiva la doppietta di Baz e la rete di Del rio,, è il secondo exploit esterno dopo

quello di Cutro ( dopo sei lunghi mesi).

La società ha invertito la tendenza nel girone di ritorno. 22 punti conquistati in 14 agre, 18 sotto la gestione

Giovinazzo.

Uno “scellerato” girone d’andata, la “ rivoluzione” di dicembre, compagine rinnovata fra graditi ritorni,

giocatori stranieri ( su tutti Herrada e Sakho), un super Peppe Marcainò, capitano e bandiera della squadra,

i portieri Fabrizio Partticò e Orazio Barillà sempre al top. Ferrato e Luigi Tripodi estro e fantasia, i positivi

“ fuori quota” Neri, Battaglia e Bilardi.

Non è stato facile amalgamare una compagine che in corso d’opera ha dovuto recuperare tantissimo

Sprecando tantissime energie fisiche e nervose. e

Mister Peppe Giovinazzo ha dato soprattutto serenità e ordine al complesso reggino. 15 punti in nove gare

sotto la sua gestione.

Adesso la lunga sosta per le festività pasquali. Il Gallico Catona tira un lungo sospiro di sollievo, un girone

discendente condotto con fare spedito, risoluto, la “svolta” con l’’arrivo del tecnico di Taurianova Peppe

Giovinazzo, alla quinta di ritorno.

Recuperati punti, posizioni in graduatoria.

Herrada, Sakho, Neri, Gioia , ma tutto il complesso si è espresso al meglio , ordinato e equilibrato

tatticamente. La “bandiera” e capitano Peppe Marcianò una spanna su tutti, ha fatto da “collante” fra

società e giocatori. I due estremi difensori Fabrizio Pratticò e Orazio Barillà sempre al top.

La società ha dimostrato di agire con arguzia e umiltà, il “patrimonio” dell’ Eccellenza non si può disperdere

Intesi !

Nello Violante, Natale Gatto, Peppe Misiti, Peppe Cartisano, Tonino Monorchio tirano un lungo sospiro di

sollievo, manca” l’ultimo passo” decisivo, si deve battere il già promosso Corigliano all’epilogo della

stagione regolare.

A fine aprile e con la salvezza certificata il “ patron” Nello Violante svelerà il suo prossimo futuro.

Lascia( anno sabatico) o raddoppia ? 10 anni di presidenza, due promozioni con il Catona, sette anni

di permanenza con il “ suo” Gallico Catona dove è stato “ accolto” benissimo.

Alla ripresa il 28 aprile si affronterà al Lo Presti il giù promosso Corigliano per sigillare e ceri fiacre la

salvezza diretta, un’altra “impresa straordinaria” del Gallico Catona.