Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Tutto pronto pronto per il derby totalmente reggino all’esordio

Calcio, Eccellenza – Tutto pronto pronto per il derby totalmente reggino all’esordio

di Giuseppe Calabrò  – Sana rivalità campanilistica, tanti ex come Zappia, Monorchio, Gioia, Parisi, Carlo, il direttore Pasquale

Casciano, lo stesso Maurizio Biondi, un match che si identifica, è “storicizzato” , è una classica che

rappresenta tanto per entrambe le società  del reggino ( c’è anche il Bocale dei fratelli Cogliandro).

La statistica è favorevole per tradizione al Gallico Catona, mastica amaro la Reggiomed che proprio l’anno

scorso sul neutro di Palmi subì una cocente sconfitta. Una gara che si gioca sul filo dei nervi, della

concentrazione, dei particolari tattici.

Il derby,nessuno se lo aspettava, è piombato subito, proprio alla “ prima”. E’ leggermente favorita la

Reggiomed, ha passato il primo turno di Coppa Italia a vele spiegate, è ambiziosa, ha costruito un organico

di qualità e quantità, con gente di categoria superiore come D’ascoli e Taverniti, lo stesso Zampaglione,

Zappia, Vitale, lo stesso Diaz in attacco. Ha due portieri di grande valore come l’ex Reggina Pietro Marino

e il grande  ex Gabriele Parisi. Ha cambiato strategia Bruno Leo che ai nastri di partenza gode tanta fiducia

per i tanti nuovi arrivi  altisonanti.

4-3-2-1 per il  “brizzolato” Natale Iannì che è smanioso di riscattare la cocente debacle della scorsa

stagione. Ha tante opzioni il tecnico della Reggiomed che vuole partire bene già dall’avvio per un torneo

ambizioso ( lo testimonia l’organico)  almeno da un posto play off, sarebbe la prima volta per la compagine

di Bruno Leo in Eccellenza.

Gallico Catona che ha mille risorse, è al suo “settennato” in Eccellenza, ha sempre sorpreso tutto per

l’abilità strategica. Certo  non affoga nell’opulenza, ma con la forza delle idee e della competenza si sono

sempre ben districati.

Nello Violante e Bruno Leo, tanto diversi caratterialmente, ma sicuramente due grandi dirigenti del calcio

dilettantistico calabrese. Competenti e passionali. Sempre sul punto di lasciare ma poi qualcosa li coinvolge

nel rimanere al loro posto. Natale Gatto lavora dietro le quinte, è uno dei più qualificati conoscitori di

giocatori  e tecnici. Con Bruno Leo collabora da tantissimi anni Costanzo Cloro.

In ritardo con la preparazione atletica e con un organico da completare ( urge un difensore e attaccante),

dopo la breve parentesi di Antonio germano, ci si affida a Peppe Misiti, valente tecnico che in questa

annata vuole definitivamente consacrarsi per mete più ambite.

“ Sono contento, spero di far bene con un rendimento più continuo rispetto alla scorsa stagione. Non ci

poniamo obiettivi, dobbiamo lavorare tantissimo per recuperare condizione e assetto di gioco” . Queste

le parole di Misiti.

Studia le contro mosse per il derby. Probabile che Ciccio Perrone giochi sin dall’avvio, mentre Marco

Cormaci  sia inizialmente in panchina. Roberto Fulco agirà nella zona dell’ex Reggina Mimmo Zampaglione.

Peppe Marcianò agirà sulla “torre” Diaz. Potrebbe debuttare già nel derby il neo centrale difensivo ( ritorna

Simone Oliveri ?).

I tre di centrocampo saranno De Marco, Violante e Bilardi. Manuel Monorchio al centro dell’attacco.

Il derby sicuramente richiamerà un gran numero di tifosi. E che sia un pomeriggio da incorniciare !