Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Gallico Catona, via il tecnico alla vigilia del campionato: ribaltone in panchina

Calcio, Eccellenza – Gallico Catona, via il tecnico alla vigilia del campionato: ribaltone in panchina

di Giuseppe Calabrò – Antonio Germano non è più l’ allenatore del Gallico Catona. Al suo posto ritorna Peppe Misiti.

Laconico il comunicato della società del GallicoCatona con sopraggiunti problemi personali del tecnico

cosentino  a cui la società augura le migliori fortune.

Al suo posto c’è il ritorno di Peppe Misiti che nel pomeriggio inizierà ad allenare. La società alla fine è

riuscita a convincere il tecnico di Catona. Peppe Misiti. 2

C’è una velata malinconia, Gallico Catona che esce al primo turno della Coppa Italia ( l’anno scorso arrivò in

semifinalei) contro una formazione di categoria inferiore come l’intraprendente Città di Rosarno

che non ha per nulla demeritato.

Una sconfitta forse opportuna per correre ai ripari, si deve irrobustire l’organico con l’arrivo di un difensore

e di una “ prima punta”. Adesso si pensa esclusivamente al campionato ove si è una delle società più

longeve ( sette anni consecutivi).

Condizione atletica deficitaria, alcuni elementi cardini non ancora al top ( vedi Marco Cormaci), manovra

lenta e compassata. Certo ancora si è in piena fase di preparazione.

Ci sono tutte le condizioni  per raggiungere l’obiettivo minimo della salvezza e della valorizzazione dei

giovani.

Marco Bilardi ( 2001) ha ottime qualità e buona personalità, il ritorno di Ciccio Violante è un’altra garanzia

per il comprensorio.

Si dovrà sostituire adeguatamente il difensore Balla Fayè, buona la prova del giovane Battaglia, ex Rreggina.

Il talentuoso Peppe Ferrato è l’enigma , esploderà e sarà a “corrente alternat”.

In porta Fabrizio Pratticò offre buone garanzie insieme al jolly Roberto Fulco e la “ bandiera” Peppe

Marcianò.

A centrocampo senza Gioia e Penna ci sono ottimi rimpiazzi come Mirko Tripodi e Saro De Marco, bagnaroti

doc. Si dovrebbe far più movimento senza palla.

In attacco Manuel Monorchio va affiancato da una cinica “boa”.

Domenica inizia il campionato e si debutta in un derby tutto reggino contro l’ambiziosa Reggiomediterranea

Di Natale Iannì e dai tanti ex in campo.