Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Reggina e Cosenza nel suo passato e futuro: a Taranto un ’98 di belle speranze

Reggina e Cosenza nel suo passato e futuro: a Taranto un ’98 di belle speranze

Chi conosce il calcio dilettantistico sa bene che occorre schierare quattro calciatori che siano “under”.
Nell’undici titolare devono sempre esserci almeno un ’97 o più giovane, due ’98 o più giovani e un ’99.
Tra i ruoli che in genere si riservano ai giovani c’è quello del portiere.
In Serie D c’è un ragazzo classe 98 calabrese che si sta ben disimpegnando tra i pali di una formazione gloriosa come il Taranto.
Paolo Pellegrino, lo scorso anno alla Palmese, è salito agli onori della cronaca poiché in quest’avvio di stagione, non semplicissimo per gli jonici partiti con Cozza in panchina poi esonerato, ha mantenuto per sette volte la porta inviolata.
E le prestazioni non sono state da meno delle statistiche.
Cresciuto nella Reggina e passato per il Bari, attualmente è di proprietà del Cosenza (sua città natale) dove a fine stagione potrebbe fare ritorno.