Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Adesso il Gallico Catona non si pone limiti

Calcio, Eccellenza – Adesso il Gallico Catona non si pone limiti

di Giuseppe Calabrò – Un avvio di stagione bi  fronte “poderoso”, oltre ogni più rosea previsione. In campionato 17 punti in dieci

gare, quarto posto  in coabitazione con il Sersale e il Castrovillari, ,13 reti realizzate 11 subite.  Gallico

Catona   in semifinale “storica” di Coppa Italia ove si affronterà il22 novembre  il titolato e blasonato

Locri.

Si è battuti un dimesso  Sersale con il minimo sforzo, ancora una doppietta per il bomber Totò Cormaci, al

quarto sigillo in campionato. Ci ha preso gusto il difensore adattato attaccante. Ha fisico( deve però

dimagrire qualche chilo) , segna anche di testa. Ferrato da il meglio quando entra in corsa, terza rete

personale.

Si è ritornati a far punti dopo le due sconfitte consecutive in trasferta, ciò è importantissimo per il morale

e l’autostima.

Un ottimo primo tempo, poi nella ripresa si è amministrato sagacemente il doppio vantaggio .

E’ la quarta  vittoria interna stagionale. Un’altra settimana da “incorniciare”.

Ma tant’è il “ patron” Nello Violante continua a mantenere un profilo basso : “Siamo felici e fiduciosi per i

risultati sin qui ottenuti, si recrimina per qualche episodio  avverso, ma fa parte del gioco delle parti. Bisogna continuare a lavorare e migliorare , in prima squadra stabilmente ci

sono sei – sette ragazzi del 2000, è  sui giovani del luogo  –  conclude il presidente – che dobbiamo vincere la

nostra scommessa  e soprattutto coinvolgere ancor più i nostri tifosi a seguirci in maniera più massiccia”.

Gallico Catona in zona play off, un segnale tangibile che le scelte operate dalla società si stanno rivelando,

sino al momento, azzeccate. A dicembre il primo step  per una sintesi in base ai risultati ottenuti.

Il  coraggioso mister Peppe Misiti  , intanto, continua a lavorare sul campo senza crogiolarsi(visti i buoni

risultati)  troppo, anzi…

Dice  il trainer dall’aspetto teutonico che fa anche da preparatore atletico :  “Abbiamo iniziato in sordina e

con un organico risicato, poi sono arrivati Fayè, Gottuso, Gioia, Macchia , i giovani stanno migliorando

sempre più, sono contento ma ancora nulla si è concretizzato , siamo però sulla buona strada.

La semifinale di Coppa Italia contro il Locri per riscattare la sconfitta in campionato?

Sarà dura – sostiene Misiti  –  ma noi non ci poniamo limiti anzi”.

Duro lavoro settimanale, regole disciplinari ferree, preparazione atletica soddisfacente.

Nessun atleta ha il “posto fisso”, ogni settimana c’è da impegnarsi e applicarsi al meglio. I tanti “under”

schierati stanno migliorando sempre più seguendo pedissequamente le direttive di mister Misiti.

Tantissimo turnover in questi prime tre mesi di stagione, conferme positive ( Penna , Parisi, Cormaci su

tutti), il difensore Fayè  e Gioia le piacevole sorpresa dei neo arrivati. Il centrocampista Ciccio Violante

l’under di qualità insieme al centrale difensivo ( anche lui del 2000) Scarcella.

Ha ripreso ad allenarsi anche il centrocampista Leo Gatto.

Domenica in campionato si affronta la pericolante Luzzese, non ha mai vinto e ha il peggior attacco.

E ‘ una Luzzese “arrabbiata”   che vuole uscire da una prolungata crisi tecnica , il Gallico Catona  vuole

Interrompere la serie negativa esterna  .  Da Luzzi  stavolta si tenta di non  tornare con le mani vuote