Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Il Gallico Catona si sente defraudato, ma è pronto a ripartire

Calcio, Eccellenza – Il Gallico Catona si sente defraudato, ma è pronto a ripartire

di Giuseppe Calabrò – La  Paolana continua ad essere la “bestia nera” del Gallico Catona, dal Tarsitano si esce  battuti pur

disputando  un’ottima prestazione  sotto tutti  i profili.

Seconda sconfitta consecutiva esterna,  ma non si fa nessun dramma.

Il “ patron” Nello Violante  sbotta :  “Non meritavamo di perdere a Paola, la squadra ha reagito dopo aver

subitola prima rete, abbiamo pareggiato con Fayè, l’episodio del discutibile e inesistente rigore  ( a

testimonianza ci sono le riprese televisive)ci ha danneggiati, ma non possiamo nulla rimproverare ai nostri

ragazzi che hanno disputato un ottimo secondo tempo per intensità  di gioco,peccato … “spuntati” in

attacco , adesso , conclude Violante, confidiamo di proseguire il cammino in Coppa Italia e riprendere la  

marcia in campionato già da domenica prossima in casa contro il Sersale”.

Non c’è il tempo di rifiatare, mercoledì gara 2 dei quarti di Coppa Italia al Lo Presti di Gallico si gioca contro

il  Bocale, il Gallico Catona potrebbe aver ipotecato il passaggio al turno successivo vincendo per 3 a 1 a

Bocale, ma guai ad illudersi.

Sfida fra i due tecnici, da una parte l’esperto e vincente Pippo La Face,dall’altra il giovane emergente Peppe

Misiti. Nel Bocale ci sarà l’ex difensore Peppe Calarco.

Un Gallico Catona bi fronte.

Sale dunque l’adrenalina  per un match per nulla scontato, Bocale deciso a ribaltare il pronostico.

Peppe Misiti farà il solito turn over, 4-3-3  con tanto possesso palla, esterni a “scalare”, sveltezza nella

manovra. Il  duro lavoro settimanale sta dando i suoi copioso frutti, c’è anche la consapevolezza di poter

ottenere traguardi ambiziosi.  

Mercoledì si prevede , una buona presenza di supporters.