Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Cacia verso il record, non le manda a dire: ‘Quanta falsità nel calcio, i social una pagliacciata’

Calcio – Cacia verso il record, non le manda a dire: ‘Quanta falsità nel calcio, i social una pagliacciata’

Daniele Cacia è forse uno dei calciatori calabresi più forte di sempre. Oltre 130 gol in Serie B ed il cruccio di non aver mantenuto fede (forse anche non solo per demeriti suoi) nella sua unica esperienza regionale, con la Reggina di Novellino nel 2009-2010.
A trentaquattro anni continua a far centro ed è a solo due lunghezze dal record assoluto per la serie cadetta, denuto da Schwoch.
Nelle ultime ore stanno facendo rumore delle sue dichiarazioni rilasciate a Sky Sport: “Nel calcio c’è ipocrisia e falsità, soprattutto tra dirigenti, calciatori e procuratori. Questo mondo è stao la mia fortuna, ma alla lunga è faticoso starci dentro”.
“Non mi piace – ha detto -arruffianarmi le tifoserie. Ho baciato solo la maglia del Piacenza, lì andrò a vivere e forse a chiudere la mia carriera. Nel calcio ho pochi amici ma buoni: Missiroli, Troianiello, Tommaso Bianchi e Laner”.
E sui social: “Non ho mai avuto un profilo, mi sembra tutto una pagliacciata e dire quando vado a cena mi sembra una mancanza di privacy. Preferisco non avere procuratore, dato che so ormai perfettamente quale può essere la mia strada. Ai giovani consiglio di essere seguiti da persone competenti”.
E sulla B: “Il livello è calato. Giocano i giovani in prestito perchè dopo 30 partite scattano i premi di valorizzazione. Il futuro? Resterò nel calcio, so fare solo questo”.