Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Non solo Ceravolo. A Benevento mezza ‘Reggina’ sogna la serie A

Non solo Ceravolo. A Benevento mezza ‘Reggina’ sogna la serie A

Lucioni, Viola, Melara, Falco, Ceravolo. E’ un Benvento tinto d’amaranto quello che vola in serie B, tanto da sognare addirittura la promozione in serie A. La formazione allenata da Baroni, dopo la vittoria sul campo della Pro Vercelli, ha affiancato il Verona al secondo posto in classifica, dietro la capolista Frosinone. A decidere l’ultima sfida dei campani, dal dischetto, il calabrese Fabio Ceravolo. Già 9 le reti dell’ex amaranto, vicino a superare le 12 segnature della scorsa stagione, record personale: “Voglio superare le dodici reti e sono a buon punto ma è chiaro che, al di là della doppia cifra, mi interessa raggiungere un obiettivo con la squadra. E’ chiaro che l’attaccante più gol fa e meglio sta e me lo auguro, ma non esiste egoismo. E poi ho una scommessa col mister per arrivare a 15 e devo vincerla”, ha dichiarato l’attaccante nato a Locri.

Sul sogno serie A, Ceravolo afferma che bisogna aspettare qualche settimana, tutto si deciderà nel rush finale: “Non guardiamo alla classifica ma ci fa piacere di stare in alto. Le avversarie cominciano a temerci, hanno capito che questa sorpresa chiamata Benevento non si trova lassù per caso. Abbiamo letto i giornali, visto i titoloni, ma poi abbiamo chiuso tutto. I titoli enormi vorremmo vederli alla fine. Certo, peccato manchino ancora tante partite, un sogno se tutto fosse finito oggi perché nessuno avrebbe mai immaginato di trovarci dove siamo”. Oltre a Ceravolo, altri 4 i giocatori che hanno vestito la maglia amaranto, tutti impiegati con discreta continuità da mister Baroni. Lucioni comanda il reparto arretrato, Falco il trequartista utilizzato tra le linee, Melara e Viola (arrivato a gennaio dal Novara) nell’ultima sfida sono rimasti in panchina.