Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Serie B senza Calabria… ma con tanti calabresi decisivi

Serie B senza Calabria… ma con tanti calabresi decisivi

Con la promozione in serie A del Crotone e l’assenza delle altre storiche società come Reggina, Cosenza e Catanzaro, la Calabria dopo diversi anni si ritrova senza rappresentanti in serie B. Sono tanti però i giocatori calabresi a militare nel campionato cadetto, senza dimenticare tecnici come Gattuso, Toscano e Benny Carbone.

Nell’ultimo turno di serie B quattro i calabresi a segno, segno di una identità precisa che vuole ‘resistere’ alla mancanza di club. Di platino il gol realizzato nella sfida tra Benevento e Cittadella a dieci minuti dal termine, l’attaccante di Locri ha firmato una rete da tre punti che permette ai campani di issarsi al quarto posto, ad un punto dalla terza piazza occupata proprio dal Cittadella. E’ servito a poco invece il gol di Daniele Cacia. L’ex Reggina ha accorciato le distanze dell’Ascoli, sotto per 2 a0 sul campo del Frosinone. Ad un quarto d’ora dal termine, il 3 a 1 ha messo il sicuro il risultato per i ciociari.

Vittorie con poker per Novara e Salernitana, a segno i centrocampisti calabresi Viola e Rosina. Grande sorpresa al Bentegodi di Verona, la capolista è caduta per la prima volta tra le mura amiche, cedendo nettamente per 4 a 0 al Novara di Boscaglia. La rete del 2a0 porta la firma di Nicolas Viola, ex Reggina punto fermo della mediana dei piemontesi. Esperienza e qualità per Rosina, giocatore di valore assoluto tra i cadetti. Il talento di Belvedere Marittima, classe ’84, ha completato la rimonta (da 0-2 a 4-2) della Salernitana contro la Ternana.