Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Palmese, il presidente Carbone: ‘Sono sereno e mi difenderò. Pronto a dare battaglia’

Palmese, il presidente Carbone: ‘Sono sereno e mi difenderò. Pronto a dare battaglia’

Il presidente Carbone non teme per il futuro della sua Palmese. Il club neroverde rischia pesante dopo le richieste del Procuratore Federale in merito all’inchiesta Dirty Soccer, il massimo dirigente però si dice tranquillo: ‘Sono sereno, non sono mai stato indagato o è emerso in passato qualcosa di anomalo nella mia gestione. Dopo tanti sacrifici compiuti per portare avanti questa società, sono sorpreso e sconcertato delle accuse che mi vengono mosse. Mi tutelerò nelle sedi opportune per difendere la mia immagine’.

Il Procuratore Federale ha chiesto l’esclusione dal torneo di Serie D per la Palmese, Carbone ribatte: ‘Sono a completa disposizione per ogni eventuale chiarimento. Ho sempre rispettato le regole e le partite la Palmese le vuole vincere sul campo’. In attesa della sentenza, il presidente del club reggino assicura: ‘Sono pronto a dare battaglia. Se la richiesta dovesse essere confermata farei subito ricorso, rivolgendomi anche alla magistratura ordinaria e citando tutti i testimoni. Ho portato avanti questo progetto per dare lustro alla città di Palmi, mi infastidisce che adesso escano questo tipo di sospetti’.