Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Vibonese, Saraniti: “Inizio stagione da incubo, ma adesso siamo da Lega Pro”

Vibonese, Saraniti: “Inizio stagione da incubo, ma adesso siamo da Lega Pro”

Non è un sogno. Reduce dalla doppietta rifilata al Lecce, Saraniti ha dato un contributo di fondamentale importanza nella gara che ha permesso alla Vibonese di fermare sul 2a2 la corazzata pugliese. ‘Data l’importanza del risultato e della prestazione è la più importante partita della mia carriera. E’ una sensazione strana, quasi come un sogno, ma prima o poi, per la legge dei grandi numeri, qualcuno doveva interrompere questa serie. Siamo felici di averlo fatto noi e sono felice di aver segnato entrambe le reti in modo da poterle dedicare alla mia compagna Rosita e a nostra figlia Aurora. Entrambe le reti sono arrivate su calci piazzati, ma abbiamo meritato il pari’.

Intervistato da Tuttolegapro.com, l’attaccante dei calabresi si sofferma sull’avvio di campionato con qualche difficoltà della Vibonese: ‘L’impatto con la categoria è stato a tratti devastante. Ti ritrovi di fronte giocatori che arrivano dalla Serie B mentre noi abbiamo giocato prevalentemente in Serie D. Per fortuna ci siamo ambientati e abbiamo capito che dobbiamo giocare come sappiamo visto che i giocatori e il mister di categoria li abbiamo anche noi’.

Dopo aver fermato la capolista, la Vibonese ha capito che se da il 100% può giocarsela contro tutti:  ‘Adesso, però bisogna affrontare le partite più difficili visto che ci troveremo davanti squadre alla nostra portata. Con squadre come il Siracusa ti giochi la salvezza e non puoi steccare partite del genere. Potevamo e dovevamo avere un paio di punti in più in classifica. il gioco non ci è mai mancato. Comunque bisogna ricordare che la squadra è stata ripescata in extremis e questo non ci ha permesso di prepararci al meglio. Ma sono convinto che continuando così metteremo in difficoltà tanti club’.