Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Catania deferito, Grassani: ‘C’è il rischio di penalizzazione o anche retrocessione’

Catania deferito, Grassani: ‘C’è il rischio di penalizzazione o anche retrocessione’

Il Catania non trova pace. Si è tenuto questo pomeriggio, alle ore 14, la prima seduta del processo presso il Tribunale Federale Nazionae, sezione Disciplinare, che vede coinvolto oltre al Catania anche Pulvirenti, Delli Carri, Di Luzio e Arbotti. Il club rossazzurro è citato per responsabilità diretta e oggettiva in relazione a due gare del 2014/2015 di serie B. Ottimista l’ad Lo Monaco che in sala stampa ha dichiarato “Spero ci diano soltanto un’ammenda”, i rischi però sembrano essere maggiori.

”Si tratta di nuovi fatti, in ordine ai quali non era intervenuta archiviazione, né un giudizio da parte degli organi di giustizia federale. Per cui ritengo che il rischio penalizzazione effettivamente esista. Addirittura, stando al tenore letterale del codice di giustizia sportiva, qualora venisse accertata la responsabilità diretta, potrebbe essere chiesta la retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza”. Parole che hanno elevato valore considerato che a pronunciarle è stato Mattia Grassani, esperto di diritto sportivo e consulente della Reggina.

Preoccupazioni concrete tra i tifosi etnei, già alle prese con una stagione difficile tra penalizzazioni e risultati non all’altezza delle previsioni.