Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Messina, dal gol di Balistreri lunga attesa di vendetta. La probabile formazione

Messina, dal gol di Balistreri lunga attesa di vendetta. La probabile formazione

Dove eravamo rimasti ? Il gol di Balistreri che gelò il San Filippo sembra già appartenere ad un’altra epoca, di sicuro da allora per la Reggina è iniziata una nuova storia. Una sete di vendetta tenuta nel cassetto quasi per un anno e mezzo nella metà giallorossa dello Stretto: domani al Granillo l’ennesima contesa di una sfida che affascina e appassiona, seppur per l’occasione priva della tifoseria ospite.

Dopo il successo all’esordio contro il Siracusa, i giallorossi cercano quelle conferme che darebbero una spinta di fiducia ed entusiasmo. Mister Marra deve rinunciare a Palumbo, out per problemi muscolari, mentre rispetto alla scorsa settimana ha salutato il centrocampista Baldassin, titolare contro il Siracusa. Due quindi le novità sicure rispetto all’esordio vittorioso, nel 4-3-3 scelto dal tecnico giallorosso.

In difesa i dubbi principali di Marra. Davanti a Russo, certi di una maglia Mileto e De Vito. L’ultimo arrivato (trattasi di un ritorno), il difensore Rea, è un innesto di spessore nella retroguardia di Messina. Da capire se Marrà deciderà di lanciarlo subito dal 1′, in caso contrario spazio a Maccarone. Ballottaggio sull’out mancino tra Ionut, non al meglio, e Marseglia.

A centrocampo nessuna incertezza, il posto di Badassin salvo sorprese sarà preso da Capua, al fianco dei confermati Musacci e Foresta. L’attacco l’unico reparto che non subirà modifiche rispetto alla scorsa settimana. Qualità e imprevedibilità nel reparto offensivo giallorosso, affidato all’esperto Madonia e  il serbo Milinkovic sulle corsie esterne, con Pozzebon al centro del tridente. Per l’attaccante laziale classe ’88, dopo la positiva stagione con la Lucchese (10 reti) un inizio con i fiocchi. Sua la doppietta che ha steso il Siracusa, lui lo spauracchio principale di una Reggina con qualche lacuna in fase difensiva..

PROBABILE FORMAZIONE  MESSINA (4-3-3): Russo, Mileto, Rea (Maccarone), De Vito, Marseglia (Ionut); Capua, Musacci, Foresta; Milinkovic, Pozzebon, Madonia. All. Marra

Indisponibile – Palumbo