Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Reggio Calabria – 1° premio sportivo “Oreste Granillo”. A Palazzo S. Giorgio la presentazione

Reggio Calabria – 1° premio sportivo “Oreste Granillo”. A Palazzo S. Giorgio la presentazione

Franco Causio, Carlo Regalia, Giancarlo D’Astoli, Giuseppe Santonico, Giovanni Toschi, Arturo Campagna, Teodoro Paleologo, Michele Sorace, Pino Sorace, insieme all’ospite d’onore della serata Michele Uva, Direttore Generale della FIGC e Vicepresidente Uefa. Sono questi i protagonisti della prima edizione del Premio “Oreste Granillo”.

Oggi la presentazione presso il Salone dei Lampadari a Palazzo San Giorgio, una sala gremita ed un tavolo di relatori, Mimmo Praticò, Saverio Mirarchi, Giovanni Latella, Ugo Massimilla, Maria Stella Granillo, introdotti dall’ideatore del premio il giornalista Maurizi Insardà.

“Ho subìto un pressing asfissiante, per usare un termine calcistico, dallo storico dirigente amaranto Franco Iacopino che da tempo mi invita a fare qualcosa per la città di Reggio Calabria, conoscendo bene la mia passione per il calcio e per questo genere di iniziative”, ha dichiarato lo stesso Insardà, un inseguimento che durava da tempo e finalmente il tutto che prende corpo e che avrà il suo primo grande appuntamento il prossimo 12 dicembre presso Palazzo Alvaro in Piazza Italia con la consegna dei premi:

“La Calabria va ricordata anche attraverso questo tipo di manifestazioni – ancora Insardà – il premio Ceravolo è al suo decimo anno e la sua risonanza è da tempo diffusa a livello nazionale, si spera possa avere lo stesso successo anche questo premio dedicato ad un personaggio di grandissimo spessore che nel suo percorso professionale, ha svolto ogni carica. Da sindaco della città di Reggio Calabria ad assessore allo sport, poi presidente Regionale del Coni e presidente della Reggina, ma anche capo delegazione per quello che riguarda la Federazione Italiana e consigliere federale. Ha dato tantissimo alla Calabria sportiva, per questo riteniamo sia giusto ricordare un uomo illustre e di altissimo profilo”.