Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Parco Caserta riapre i cancelli (FOTO): ‘Tempio dello sport che restituiamo alla città’

Parco Caserta riapre i cancelli (FOTO): ‘Tempio dello sport che restituiamo alla città’

di Pasquale Romano – ‘Oggi la città può riabbracciare un impianto di notevole importanza. Sarà possibile praticare sport nel rispetto di tutte le normative e in un ambiente curato e immerso nel verde. L’incuria e alcuni atti vandalici hanno allungato i tempi di realizzazione ma possiamo annunciare che Parco Caserta è rinato, e ha un vestito completamente nuovo rispetto ad alcuni anni fa’. Il sindaco Falcomatà, durante il sopralluogo avvenuto questa mattina alla presenza di fotografi e giornalisti, ha espresso sincera soddisfazione riguardo il profondo restyling che ha riguardato Parco Caserta. Oggi pomeriggio l’inaugurazione aperta al pubblico, durante la quale verrà annunciata la data ufficiale di riapertura.

‘Si tratta di un tempio dello sport presto di nuovo aperto ai cittadini, ci piacerebbe diventasse centro sociale di aggregazione. Reggio Calabria mette lo sport al centro del proprio futuro, la riapertura di Parco Caserta è solo un primo passo. Prossimamente arriveranno la piscina comunale, la palestra di Ravagnese che sarà un centro federale di pallavolo, varie palestre allestite nelle periferie e all’aperto, come accade -dichiara il primo cittadino- nelle importanti capitali europee’.

Quali, nel dettaglio, le novità alla base della rinascita di Parco Caserta? ‘Roma Nuoto’, società laziale che si è occupata dei lavori (e che assieme a ‘Bocce Verdi’ gestirà la struttura) era presente stamane con alcuni rappresentanti che hanno illustrato il lungo percorso iniziato più di un anno fa. ‘Non pensavamo di trovare la struttura in uno stato di completo abbandono, inoltre gli atti vandalici hanno rallentato notevolmente i lavori. Nonostante tutto, abbiamo rispettato i tempi e con 6 mesi di lavori effettivi consegniamo alla città, con piena soddisfazione, un Parco Caserta rinato’, dichiara lo staff di Roma Nuoto.

La messa a norma e in sicurezza, le vie di fuga e il rispetto delle normative anticendio e per l’accesso dei disabili le principali preoccupazioni in fase di restauro, ma non solo. ‘Abbiamo cambiato completamente l’illuminazione, ora a led che ci consente un importante risparmio energetico. La classe di resistenza al fuoco è massima, inoltre abbiamo predisposto una zona di sicurezza dove i disabili, in caso di incendio, possono restare per 60 minuti in attesa dei soccorsi. Inoltre abbiamo rifatto l’impianto di riscaldamento, che adesso prevede una ventilazione caldo\freddo a seconda della temperatura esterna’, dichiarano soddisfatti i soci dell’azienda romana che ha effettuato i lavori.

Come nella precedente ‘vita’, i plessi centrati sulla pista da pattinaggio, la palestra e la piscina (le piscine, semi-olimpionica e vasca piccola) rimangono immutati, a cambiare è tutta la cornice di cabine, spogliatoi, segreterie e zona bar, completamente rifatti come la pavimentazione e gli impianti elettrici e di riscaldamento.

Innovativo ed efficiente, soprattutto ‘verde’. Nella fase iniziale dei lavori, il focus era concentrato su tutto l’ambiente circostante i plessi di Parco Caserta. ‘E’ stato uno dei nostri interessi principali, far si che la struttura potesse contare su un polmone verde. Con particolare soddisfazione presentiamo i diversi percorsi, benessere e vita, che circonderanno Parco Caserta permettendo agli utenti di praticare jogging o semplici camminate all’aria aperta’, dichiara lo staff di Roma nuoto in conclusione del sopralluogo. Oggi pomeriggio l’inaugurazione ufficiale aperta al pubblico, durante la quale verrà annunciata la data in cui Parco Caserta aprirà ufficialmente i battenti.