Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Coni, Condipodero: ‘Sport calabrese in crescita, ci saranno diverse novità’

Coni, Condipodero: ‘Sport calabrese in crescita, ci saranno diverse novità’

Ieri pomeriggio, presso la Sala Nicola Calipari di Palazzo Campanella, sono state consegnate le benemerenze sportive, che hanno visto premiati diversi atleti e dirigenti che attraverso lo sport hanno dato lustro alla Calabria. Presenti, tra le altre istituzioni locali e regionali, le massime cariche sportive nazionale e regionale, ovvero Giovanni Malagò e Maurizio Condipodero.

Evidente la soddisfazione del presidente Coni Calabria Maurizio Condipodero, per una crescita del movimento sportivo che ha ancora margini di miglioramento: ‘Noi però siamo quelli del bicchiere mezzo pieno, dell’ottimismo e la voglia di fare consapevoli che si può ancora crescere. Oggi è il giorno più bello per lo sport calabrese -evidenzia Condipodero- la nostra regione è abituata ai festeggiamenti sin dai tempi della Magna Grecia. In Calabria è stata fondata la prima scuola di atletica, sono tante le soddisfazioni arrivate dallo sport’.

In un mix tra passato e futuro che vede la giornata di oggi come ponte ideale verso le nuove sfide, Condipodero illustra progetti e idee che daranno nuova linfa allo sport calabrese: ‘Il palazzo del mare permetterà di vivere a 360 gradi tutti gli sport acquatici, e coinvolgerà diverse federazioni. Lavoriamo in stretta sinergia con tutte le istituzioni scolastiche, e il nostro impegno non è focalizzato sulla città di Reggio Calabria ma ben distribuito su tutta la Regione’.

Il presidente del Coni Calabria, dopo aver salutato e ringraziato il suo precedessore Mimmo Praticò presente in sala, ha assicurato come saranno diverse le novità impiantistiche che riguarderanno la Calabria. Parco Caserta e la prossima piscina comunale, sono i primi passi perso un profondo cambiamento.  La conclusione di Condipodero abbraccia da vicino uno dei temi caldi che interessa in queste settimane la città di Reggio Calabria. ‘Caro presidente Malagò, ti aspetto presto di nuovo qui per mostrarti tutte le novità e la crescita degli impianti sportivi reggini. Mi auguro, e spero, di poterti venire a prendere all’aeroporto di Reggio Calabria…’