Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Come per un birillo Giuseppe Cuzzola perse la gara. A Sambatello svetta Alfonso Casillo

Come per un birillo Giuseppe Cuzzola perse la gara. A Sambatello svetta Alfonso Casillo

La Scuderia reggina “Asd Piloti per Passione”, presieduta dal Dott. Giuseppe Denisi, a livello organizzativo, ha brillantemente concluso la stagione agonistica 2016 con lo slalom Gallico – Sambatello, dopo avere anche organizzato lo slalom Mannoli – Gambarie nel mese di Giugno,  mentre a livello sportivo agonistico ha preso parte alle più importanti ed impegnative gare automobilistiche del sud Italia raccogliendo prestigiose vittorie sia di Classe sia di Gruppo.

La scuderia automobilistica ha sede a Sambatello nell’hinterland reggino alle falde dei primi contrafforti dell’Aspromonte, in quella che è la grande vallata del Gallico.

Oltre l’aspetto prettamente agonistico, l’intero staff si è messo – ancora una volta – in luce per le brillanti doti organizzative, riuscendo tra mille difficoltà ad approntare questa manifestazione di slalom – denominata 7° Trofeo Città di Sambatello – che ha fatto giungere in riva allo Stretto i più qualificati piloti meridionali della specialità e fatto convergere lungo i caratteristici e tortuosi tornanti del tracciato una miriade di spettatori anche dalla vicina Sicilia.

La manifestazione di slalom, è stata pianificata nei minimi dettagli dallo staff dal Team dell’Asd Piloti per Passione presieduta dal Dott. Giuseppe Denisi  – società affiliata all’ASI – e valida quale penultima prova del campionato regionale Slalom ACI Sport (campionato ideato  dall’ACI Catanzaro presieduto da Eugenio Ripepe); tanto da ricevere numerose attestazioni di stima e gratitudine sia da parte dei piloti sia degli addetti ai lavori.

La Gara è stato anche un momento di solidarietà, infatti il Team Piloti per Passione sostiene l’ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) di Reggio Calabria.

Il successo è arriso al campano di Ercolano, Alfonso Casillo della New generation Racing su Elia Avrio ST09 abile a domare la sua Elia Avrio ST09 giungendo al traguardo in 2’ 02” e 77 maturato nella seconda manche, alle sue spalle a 2” e 63 il siciliano Rosario Miano  della Catania Corse  su Elia Avrio, al terzo posto assoluto si è piazzato lo “scillese volante” Gaetano Piria della New Generation Racing su Elia Avrio ST09 (2′ 09” e 23). Brillante quarto posto per Carmelo Barbaro della Piloti per Passione su Elia Avrio  (2′ 11” e 16), che ha preceduto il compagno di scuderia Giuseppe Cuzzola su Radical SR4 che ha stoppato

I cronometri sul tempo di 2’  02 e 69 migliorando di ben 8” in una terza manche mozzafiato il tempo di Casillo (realizzato nella seconda manche), ma un birillo “biricchino” abbattuto in una postazione slalom gli ha tolto la soddisfazione della vittoria. Sesta piazza per Agostino Fallara della Tecno Racing con la mitica Fiat 127 ha realizzato il tempo di 2’ 12” e 84, precedendo nell’ordine – per i primi posti – Michele Ferrara della Puntese corse su Peugeot 106 S16 (2’ 13” e 19), Filippo Gugliotta della Piloti per Passione su A112 Suzuki (2’ 14” e 80), Domenico Chirico – più volte Campione Italiano – della Piloti per Passione su Peugeot 106 (2’ 16” e 90), Pierluigi Bono della Catania corse su Fiat 500 (2’ 17” e 04).

A fine gara enorme soddisfazione per i fratelli Elia (Sebastiano e Tommaso) titolari dell’azienda Elia di Simeri Crichi che produce il prototipo Elia Avrio (nelle varie versioni) per aver piazzato ben 4 piloti nei primi quattro posti.

 

Nella speciale classifica Under 23, successo per Ivan Viteritti. Mentre nel Trofeo Dame podio più alto per Luisa Sergi della Piloti per Passione.

 

Tra i vincitori di gruppo da menzionare Filippo Gugliotta (P),Vincenzo Tripodina  (TT), Sergio Larocca (N), Francesco Ivan Araniti (RS), tutti tesserati per la scuderia organizzatrice Piloti per Passione; nonché Michele Ferrara (E1 ITA), Agostino Fallara (S), Pierluigi Bona (VBC), Giovanni Greco (A), Carlo Colosimo (RS Plus), Vittorio Grandinetti (attività di base) ed il vincitore assoluto Alfonso Casillo per il gruppo SPS.

 

Ottima prova – per la soddisfazione del Direttore Sportivo Elisa Denisi – anche da parte dei piloti della Scuderia organizzatrice, infatti Luisa Sergi si è piazzata prima nella classe ADB-A1 1400, Antonio Briante primo nella classe ADB-A2000, Giuseppe La Corte primo nella classe ADB-S3, Francesco Ivan Araniti primo nella classe RS 1.6, Sergio Larocca primo nella classe 1600 del gruppo N, Domenico Battaglia primo nella classe 1400 del gruppo A, Antonino Spanò primo nella lasse VBC 700, Antonino Lauro primo nella classe 1400 del Gruppo E1 ITA, Vincenzo Calarco primo nella classe1150-M del Gruppo E1 ITA, Vincenzo Tripodina primo nella classe TT2, Filippo Gugliotta primo nella classe P2, Giuseppe Cuzzola oltre che quinto assoluto, primo nella classe SPS2.

 

Prestigioso primo posto assoluto nella speciale classifica di Scuderia per la  New Generation Racing che ha preceduto – per i primi posti – il Team organizzatore Asd Piloti per Passione e la Catania Corse.