Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Calcio a 5 – Ottimo Olimpus, lo Sporting Locri cede nell’ultimo quarto

Calcio a 5 – Ottimo Olimpus, lo Sporting Locri cede nell’ultimo quarto

Lo Sporting esce a testa alta dal Pala Olgiata, dopo una partita in cui le ragazze hanno dato il massimo contro una vera e propria corazzata

 

Olimpus Roma – Sporting Locri: 4-1 (pt. 2-1)

Marcatori:  7’37” pt Lisi (OR), 8’57” Giuliano (SL), 12’20” Luciléia (OR), 11’24” s.t. Bellucci (OR), 15’54” Martìn Cortes (OR)

Olimpus Roma: 12)Giustiniani 2)Soldevilla 4)Taty 7)Siclari 10)Lucileia A disposizione: 3)Lisi 5)Sorvillo 14)Martin Cortes 23)Bellucci 24)Esposito 1)Nicoletta 20)Salinetti  All: D’Orto

Sporting Locri: 27)Cacciola 3)Soto 10)Giuliano 7)Beita 8)Marino A disposizione: 4)Miriam Fernandez 9)Sabatino 14)Borello 11)Nasso 17)Diodato 22)Sgrò 23)Modestia  All: Sansotta

Torna a casa a mani vuote, ma con la consapevolezza di aver giocato un’ottima partita, lo Sporting Locri che si arrende all’Olimpus Roma solo dopo 30 minuti giocati alla pari con una squadra di primissimo livello. La sconfitta maturata a Roma non compromette però l’ottimo cammino dello Sporting Locri che da outsider si è trasformata, a suon di gol e di buone prestazioni, in un’importante realtà di questo campionato. Le ragazze in campo hanno dato tutto ma si sono dovute arrendere a una corazzata quale è la formazione romana, che tra l’altro poteva contare su un giorno in più di riposo rispetto allo Sporting.

Nei primi cinque minuti di gara si registrano un’occasione per parte; prima Soldevilla per l’Olimpus, poi Beita, per lo Sporting, che sfiora la rete con un pallonetto pericoloso, ma è brava la Giustiniani che con un colpo di reni riesce a mettere in angolo. Al 7’ arriva il gol per le Blues; Lucileia mette al centro dove è prontissima Lisi a battere Martina Cacciola. Meno di due minuti e Roberta Giuliano rimette il risultato in parità grazie a una girata che non dà scampo alla Giustiniani; sesto gol in 6 partite per il pivot palermitanto che ha sempre segnato fino ad oggi. Prima del riposo si riportano in avanti le padrone di casa grazie a una giocata magistrale di Lucileia che batte con un tiro a giro il portiere amaranto. Il 2-1 si protrae per tre quarti di gara, fino a quando, a otto minuti dalla fine è la Bellucci a timbrare il cartellino con la rete che vale il 3-1. Nel finale lo Sporting le tenta tutte col portiere di movimento, ma non riesce a trovare la via della rete, trovata, a quattro minuti dalla fine, invece, dalla Martin Cortes che fissa il punteggio sul 4-1 finale.

Una sconfitta che deve distogliere la concentrazione dall’ottimo cammino dello Sporting, che, oggi, ha poco da rimproverarsi vista la caratura delle avversarie. Ora bisogna recuperare più velocemente possibile per arrivare pronte alla sfida di domenica prossima quando le calabresi ospiteranno la Bellator. Una partita da giocare al meglio per rimanere ancorati alle primissime posizioni di classifica.