Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Manifestazione per i terremotati annullata: ‘Gallico Catona non ha rispettato i patti’

Manifestazione per i terremotati annullata: ‘Gallico Catona non ha rispettato i patti’

E’ con grande rammarico che, l’ASD San Giorgio Calcio, l’Archi Calcio, il Bocale Calcio ADMO, l’ASD Audax Ravagnese e il Rea Gioia Tauro, annunciano l’annullamento della manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere domani al Lo Presti di Gallico Superiore, in sostegno delle popolazioni colpite dal recente terremoto di Amatrice.

Le ragioni di tale annullamento e conseguente rinvio a data e luogo da destinarsi, fatta chiarezza e comune presa di posizione tra tutte e cinque le società impegnate in questa iniziativa benefica, risiedono nella mancata concessione dell’impianto di gioco, per il periodo di tempo necessario alla durata prevista dell’evento, da parte della società ASD Calcio Gallico Catona, che contrariamente a quanto affermato nella scorsa settimana, è stata poco coerente nelle proprie intenzioni.

Buona norma etica vuole, anche se non scritta, che alle parole seguano anche, con una certa consistenza, i fatti. Non ci si spiega infatti come una società modello del genere, imponga l’affitto del campo, in occasione di un’iniziativa benefica, cui dicono di aver partecipato, attraverso altre forme, una settimana prima, con tanto di comunicati. Buona norma vuole anche che ci siano contesti adatti per pretendere che siano ottemperati accordi che implichino l’elargizione economica di cinque società impegnate occasionalmente nel sociale, per una manifestazione senza alcuno scopo di lucro personale, se non solo ed esclusivamente circostanza di aggregazione e solidarietà al fine di devolvere, interamente e con assoluta trasparenza, il ricavato alle popolazioni colpite dal terremoto.

Ringraziamo ugualmente il Gallico Catona che, siamo certi avrà pure le sue spese stagionali, e pertanto non vogliamo essere motivo di disturbo a chi non vuole collaborare fattivamente. Pertanto, l’ASD San Giorgio Calcio, l’Archi Calcio, il Real Gioia Tauro, il Bocale e l’ASD Audax Ravagnese rispettano la decisione, pur non condividendola, e con buona pace, cercheranno di organizzare l’iniziativa in altra data e in altro luogo, con la consapevolezza che chi di competenza, siano enti pubblici o privati, non faranno mancare il loro supporto alla manifestazione benefica, agevolandone il suo svolgimento futuro, certi che il tutto passi all’azione e non resti solo, idealmente, in bocca. In ultima istanza, ma non per questo meno importante, si ringrazia il dott. Nino Zimbalatti, che aveva conferma la sua partecipazione nelle vesti istituzionali di competenza, assieme al dott. Michele Marcianò.