Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Ad Amendolara il ‘Premio Pagano’ tra sport e regole

Ad Amendolara il ‘Premio Pagano’ tra sport e regole

Si terra’ ad Amendolara tra il 27 e il 28 maggio la quarta edizione del Premio Pagano, rivolto a tutte le scuole, di ogni ordine e grado, della provincia di Cosenza e dedicato alla memoria del giudice Umberto Pagano.

Ad organizzarlo l’Associazione per lo sviluppo dell’Alto Ionio, fondata nel marzo 2012 da Antonio Pagano e l’Istituto comprensivo di Amendolara, con il patrocinio del Comune. Umberto Pagano, presidente della Corte di appello di Lecce e per diversi anni, presidente della Corte di Assise di Bari e’ scomparso il 13 agosto 2011 all’eta’ di 78 anni. L’Associazione per lo sviluppo dell’Alto Ionio ha come obiettivo la promozione sociale sul territorio.

Quest’anno, il tema del premio e’: “Lo sport aiuta a conoscere se stessi e gli altri. Descrivi la tua esperienza”. Nella scuola e nella vita, infatti, lo sport svolge un ruolo decisivo nella gestione dei rapporti umani perche’ insegna le “regole del gioco”, come si compete lealmente, senza barare, in maniera altruista. Gli studenti, pertanto, sono chiamati a soffermarsi su una figura, nel campo dello sport, anche conosciuta direttamente, ritenuta esemplare nel rispetto di questi comportamenti. Sono tante le scuole che hanno fatto giungere i propri lavori che saranno esaminati dalla commissione.

Nell’evento e’ coinvolto anche il CPA (Centro di prima accoglienza) di Amendolara, con un premio ai ragazzi ospiti della struttura, chiamati a esprimersi sulla loro esperienza di permanenza in Italia, anche con un elaborato in lingua inglese e francese.