Home / Sport Strillit / BASKET / Minibasket e scuola: un calabrese nello staff nazionale della Fip

Minibasket e scuola: un calabrese nello staff nazionale della Fip

lizzato il Clinic Nazionale che si è tenuto al PalaCalafiore senza dimenticare la programmazione futura dei progetti legati al Minibasket in Calabria.
Partiamo dal Clinic Nazionale del PalaCalafiore. Un suo commento?
E’ andata molto bene.
Nelle qualità di tecnico federale ho appena parlato con Maurizio Cremonini e devo dire che il bilancio è più che positivo sotto due punti di vista: da una parte l’attenzione dei bambini in campo pronti a recepire le indicazioni e dall’altra l’attenzione dei colleghi istruttrici ed istruttori.
Condividere ascoltare e prendere appunti.
Pensiamo che sia questo il modo di vivere l’aggiornamento e la formazione degli istruttori.
Ognuno farà le giuste modifiche.
Era la prima volta che portavamo in Calabria un Clinic di questo tipo con tre relatori che lavoravano sulle proposte.
Ringrazio Roberta Regis che ormai è di casa a Reggio Calabria e Mario Greco che è un elemento positivo per tutte queste attività.
Progetti per il futuro?
Tanti progetti per il futuro.
Accanto ai tornei che iniziano a germogliare anche per il minibasket, i progetti sono variegati.
Abbiamo in mente grandi cose con il Presidente Paolo Surace.
Uno dei progetti sarà un bell’inizio per Settembre ma sarà un bell’avvio per la nostra attività che coinvolgerà tutti i centri minibasket.
Non dimentichiamoci che al PalaCalafiore abbiamo ospitato anche istruttori in arrivo dalla Sicilia accompagnati dalla mia omologa regionale isolana Valeria Puglisi.
Progetti per la Scuola?
Stiamo cercando lentamente e con tante difficoltà di entrare con il piede giusto per fare giocare sempre di più i ragazzi.
Abbiamo avuto tante difficoltà dovute ai cambi istituzionali,al cambio di gestione al cambio di Presidente e non solo dove in qualche provincia i trofei minibasket hanno stentato ad iniziare.
Ieri è stato con noi il Presidente del settore Marco Petrini:per il prossimo anno vogliamo iniziare con una grande festa a Settembre per poi iniziare a far giocare i ragazzi.