Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / De Angelis: ‘Vittoria dedicata a tutta Cosenza. Proveremo a vincere la Final Eight’

De Angelis: ‘Vittoria dedicata a tutta Cosenza. Proveremo a vincere la Final Eight’

Il Cosenza compie l’impresa e va avanti. Saranno adesso quarti di finale dei play off, oggi il sorteggio deciderà contro chi. Intanto si è superato uno scoglio durissimo, forse la compagine più difficile che si potesse affrontare in questo momento, questo il pensiero anche del tecnico De Angelis: «Era la squadra più forte contro cui potessimo giocare, con giocatori dalla tecnica superiore. Siamo stati bravi e fortunati, bravo Perina a salvare il risultato. Sono contento di aver centrato un risultato con questi ragazzi che, a metà anno, sembrava irraggiungibile per tanti motivi. La tensione sarà sempre alta in partite come queste che valgono una stagione: Cosenza è una piazza esigente che ha fatto un calcio importante, noi ci proveremo fino all’ultimo, sappiamo che è difficile perché ci sono squadre importanti come il Matera per vincere queste Final Eight. Il Cosenza nella posizione più alta? Mi fa piacere, sapete quanto sono legato a questa città e a questa maglia per tanti motivi, ora vedremo la squadra che affronteremo per giocarcela nel migliore dei modi. Il nervosismo non l’abbiamo certo creato noi, giocavamo contro la squadra dopo il Foggia più forte a livello tecnico, loro dovevano fare questa partita per forte, i miei ragazzi sono stati bravi a reagire e a portare a casa un traguardo che era insperato, soprattutto contro una corazzata come il Matera. A D’Orazio devo fare i complimenti per il sacrificio nonostante i due giorni di mancati allenamento, abbiamo sofferto al centro solo perché loro hanno dei giocatori al centro davvero forti. Sapevamo dell’importanza della partita, non potevamo subire un contropiede dal Matera, abbiamo fatto una partita più attendista e siamo ripartiti bene trovando il gol. Questa vittoria la dedico alla nostra tifoseria, stoica a seguirci in massa, alla società, al Presidente ed alla mia famiglia, che mi è stata vicino in momenti non semplicissimi».