Home / Sport Strillit / BASKET / Basket -Viola: le basi per il futuro arrivano dall’Orange Academy. Iracà: ‘Progetto a lungo termine’

Basket -Viola: le basi per il futuro arrivano dall’Orange Academy. Iracà: ‘Progetto a lungo termine’

Oltre 14 campionati e più di 15 tornei disputati per un coinvolgimento complessivo di circa 200 ragazzi. Sono i numeri del primo anno della Viola Orange Academy presentati ieri, in conferenza stampa al Pianeta Viola, dal coach Pasquale Iracà, responsabile del settore giovanile, e da Gaetano Condello, general manager neroarancio.

L’incontro con i giornalisti ha rappresentato un’occasione per fare un bilancio dell’attività giovanile, dal minibasket all’under 20, e per annunciare le prossime iniziative, a conclusione di una stagione molto intensa e ricca di soddisfazioni, frutto anche dell’impegno quotidiano di tanti dirigenti e istruttori appartenenti al mondo neroarancio.

“E’ stato il primo di anno di un nuovo percorso sperimentale”, ha esordito il gm Condello. “Siamo estremamente soddisfatti, perché è stata portata avanti, con grande sacrificio ed entusiasmo, una mole di lavoro davvero importante. Abbiamo riportato a Reggio Pasquale Iracà – ha aggiunto – con l’intenzione di costruire un progetto a lungo termine”.

La stagione appena trascorsa ha visto il settore giovanile conquistare dei titoli regionali con le formazioni under 16 e under 20. “Fa piacere vincere, perché ci dà nuova linfa, ma al di là dei risultati sportivi, era importante in questa fase – ha evidenziato Iracà – gettare le basi per costruire qualcosa di importante per il futuro, sia livello di entusiasmo sia dal punto vista tecnico, alzando l’asticella. La nostra società è stata infatti l’unica, tra quelle calabresi, a partecipare al campionato under 18 di Eccellenza.  Abbiamo disputato anche il campionato di C Silver, con l’intento di fare crescere i ragazzi. Purtroppo, per quanto riguarda la pallacanestro, la Calabria – ha continuato il responsabile del settore giovanile della Viola – è una realtà del Sud marginale e abbiamo difficoltà ad avere competizioni di un certo livello. E’ necessario intervenire sui campionati, incentivando le società partecipanti”.

All’attività fisica e agonistica, quest’anno, è stata affiancato un lavoro pedagogico, mirato ad “aiutare i ragazzi a relazionarsi con il gruppo”. Una “intuizione vincente della nostra dirigente Maila Ielo, che molto probabilmente riproporremmo su larga scala”, ha spiegato coach Iracà.

Le iniziative e gli impegni del settore giovanile continueranno anche nei mesi estivi, con vari tornei che vedranno i ragazzi delle categorie Aquilotti ed Esordienti impegnati sul territorio regionale, in Sicilia e in Campania. Il 25 giugno, inoltre, partirà il camp estivo a Paola, riservato ai ragazzi e alle ragazze dai 6 ai 16 anni, i quali avranno l’occasione di incontrare lo staff tecnico della prima squadra e il capitano della Viola Reggio Calabria Agustin Fabi.