Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie D – Sangiovannello, vince anche la Coppa della Regione. E’ triplete!

Calcio a 5 serie D – Sangiovannello, vince anche la Coppa della Regione. E’ triplete!

Definire la stagione del Real Sangiovannello memorabile è quanto di più azzeccato si possa affermare per la società reggina che ha fatto man bassa dei tre trofei nei tornei in cui ha partecipato. Promozione in C2 vincendo tutte le gare del campionato, conquista della Coppa Calabria pareggiando solo una gara a risultato ampiamente acquisito all’andata ed ora la ciliegina sulla torta portandosi a casa anche la Coppa Regione mini torneo di fine stagione riservato alle vincitrici dei gironi di serie D. Il Real Sangiovannello dopo avere battuto di misura la Costa del Lione prevale nettamente in finale contro la Boscolandia società vincitrice del girone A. Sul terzo gradino si accomoda il Comprensorio Presilano prevalendo sulla Costa del Lione piegata dopo i tiri dal dischetto.

Prima semifinale

COSTA DEL LIONE – REAL SANGIOVANNELLO 2 – 3

COSTA DEL LIONE: F. Grandinetti, El Khattabi, Matarazzo, Taiani, Morabito, W. Grandinetti, Di Cello, Russo, Floro, De Cario, Crialesi. Allenatore: Pellegrino

REAL SANGIOVANNELLO: Castello, Salvago, Martino, Chirico, Calarco, Calafiore, Zavettieri, Vadalà, Chindano, Serra, Chiaia. Allenatore: Lo Giudice

Marcatori: Serra (RS), Calafiore (RS), De Cario (CL), Calarco (RS), Morabito (CL)

Come da pronostico sono i cannibali del Rel Sangiovannello a prevalere sugli indomiti avversari al termine di una gara per nulla scontata. Composta da calcettisti di maggiore esperienza il quintetto reggino riesce a sorprendere la retroguardia altrui concretizzando due reti. Per nulla intenzionata a fare da inerme vittima sacrificale la Costa del lione, prova a reagire realizzando con De Cario la rete che li riporta in corsa. Nel secondo mini-tempo i reggini, tornano a macinare giuoco ristabilendo il doppio vantaggio con Calarco. Con orgoglio la squadra di mister Pellegrino, propone il forcing finale riuscendo a sorprendere ancora una volta la difesa altrui con Morabito. Nel poco tempo restante il Sangiovannello chiude tutti gli spazi guadagnando il pass per la finale.

Seconda semifinale

BOSCOLANDIA – COMPRENSORIO PRESILANO 1 – 0

Marcatore: Riconosciuto

Firma d’autore in questa seconda semifinale tra due squadre tatticamente bene impostate proponendo una efficace fase difensiva. La prudenza, infatti, induce le squadre a limitare gli assalti offensivi cercando l’una di carpire il punto debole dell’altra. A trovare il pertugio vincente è Walter Riconosciuto calcettista di categoria superiore. Il Presilano prova a rimediare al gap ma, il tecnico cosentino Abate, blinda la difesa portando al termine il minimo risultato.

Finale 1° e 2° posto

BOSCOLANDIA – REAL SANGIOVANNELLO 0 – 3

BOSCOLANDIA: Abate A., Abate N., Baldino, Gervasi, Pecora, Riconosciuto, Sacco, Tosto.

REAL SANGIOVANNELLO: Castello, Salvago, Martino, Calarco, Calafiore, Zavettieri, Vadalà, Chindano, Serra, Chiaia. Allenatore: Lo Giudice

Marcatori: Serra (2), Vadalà

La finale per la conquista della Coppa della Calabria è stata tra Boscolandia e Real Sangiovannello. I ritmi bassi iniziali hanno fatto si che i cosentini si rendessero più pericolosi in attacco. Poi, mister Logiudice, ha ordinato di alzare la velocità della manovra e a quel punto si sono scatenati Serra e Vadalà che hanno determinato il 2-0 del primo tempo.  Nella seconda parte Riconosciuto e compagni decidevano di rischiare di più nel tentativo di realizzare la rete che riaprisse l’incontro, utilizzando persino il portiere di movimento. La partita però veniva chiusa da uno scatenato Serra che fissava il punteggio sul 3-0. Alla fine i ragazzi terribili del Real Sangiovannello riescono a centrare il “triplete” iniziato con la conquista della COPPA CALABRIA nella finale di Pentone contro i validissimi ragazzi di mister Romano del Comprensorio Presilano, poi proseguita con la vittoria del campionato vincendo tutte le gare e stabilendo un nuovo e solo eguagliabile e non migliorabile record, e, ciliegina sulla torta, la conquista del simbolico titolo di Campioni di Calabria nelle finali di Vibo Valentia.

Adesso è arrivato il “rompete le righe” per la squadra del presidentissimo Daniele Romeo, che assieme al Team Manager Gianni Agostino e al determinato mister Daniele Logiudice, hanno costruito un pezzo di storia a suon di record nel panorama del Futsal Calabrese e forse nazionale. I ragazzi invece, meritano una citazione a parte, perchè sono stati protagonisti di una cavalcata storica che potranno raccontare ai figli. Il triplete non è l’unica perla che porteranno nella propria mente, perchè nel cuore rimarranno le coppe alzate al cielo, risultato di una straordinaria compattezza finalizzata ad ottenere questi risultati eccezionali.

Credeteci: momenti difficili durante la stagione ce ne sono stati, ma questa “banda” li ha saputi superare grazie al rispetto reciproco ed allo spirito di sacrificio innato in ognuno di loro.

Fonte: calabriafutsal.it