Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: L’urlo del PalaCalafiore e le triple di Voskuil spingono la Viola, battuta Chieti in gara 3

Basket: L’urlo del PalaCalafiore e le triple di Voskuil spingono la Viola, battuta Chieti in gara 3

di Gianni Tripodi –  Ad un passo dalla salvezza! Entusiasmante prova di forza dei nero arancio che fanno prevalere il fattore campo vincendo gara 3 contro Chieti (91-74) al termine di un match sempre in pieno controllo, un successo importantissimo che vale il 2-1 nella serie che si potrà già chiudere nella sfida di domenica alle ore 20 sempre al Pala Calafiore. E’ il Voskuil show da 32 punti con 8 triple realizzate a scaldare il pubblico presente sugli spalti, encomiabile il supporto della tifoseria, vero e proprio sesto uomo sul parquet. Il team di coach Bolignano sfodera un’incredibile prestazione sui due lati del campo limitando Chieti per tutti e quaranta i minuti di gioco. Ritmi frenetici e tanti errori in avvio da parte di entrambe le squadre che provano a partire subito forte, l’inserimento in quintetto del giovane albanese Taflaj a marcare Golden si rileva subito azzeccata, 2 punti con l’1/6 dal campo per l’americano che sembra già fuori dal match. L’intensità difensiva (3 palle recuperate) e la lotta a rimbalzo (15 rimbalzi contro 10) consentono alla Viola di chiudere sul +5 con i canestri di Powell (11) e Voskuil (5). Il buon momento della Viola continua anche nel secondo quarto, parziale di 6-0 con quattro punti di fila di Guariglia che valgono il +11. Dopo il timeout di coach Bartocci Chieti si scuote e inizia a colpire dalla distanza, le due triple di Venucci vanno a ridurre il gap (-7), la Viola continua a difendere forte e son dolori per gli ospiti (29% dal campo), il “solito” dominante Powell sotto canestro (17 punti e 7 rimbalzi) dà ai suoi il +14, 45-31. Dal rientro dagli spogliatoi Chieti prova subito a rientrare nel match con una difesa tutto campo e una maggiore aggressività in fase offensiva, ci pensano le due triple di Voskuil del +16 ad allontanare il timido accenno di rimonta. Golden prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma Voskuil non perdona dalla linea dei 6.75, due triple pazzesche del passaportato e il gioco da tre punti del giovanissimo Babilodze fanno esplodere il Pala Calafiore, +17. Nell’ultimo quarto partenza sprint di Chieti con Golden da undici punti in un amen che valgono il -9, i nero arancio sembrano accusare un po’ di stanchezza. E’ l’Alan Voskuil show ad affossare ancora una volta le ultime speranze degli ospiti nervosi (fallo antisportivo a Golden) e ormai alle corde (-19), la Viola gestisce il vantaggio, finisce 91-74, la salvezza è vicina, vicinissima.

Serie A2 – Playout 1° Turno – Gara 3

Viola Reggio Calabria – Proger Chieti 91-74

Parziali: 20-15, 45-31, 68-51, 91-74

Arbitri: Federico Brindisi di Torino (TO), Jacopo Pazzaglia di Pesaro (PU) e Marco Vita di Ancona (AN)

Viola Reggio Calabria: Taflaj, Caroti 5, Fabi 11, Rossato 13, Ciccarello ne, Guariglia 6, Guaccio ne, Voskuil 32, Marino ne, Marulli ne, Powell 21, Babilodze 3

Coach: Domenico Bolignano

Proger Chieti: Golden 25, Mortellaro 5, Allegretti 2, Fallucca 3, Turel 1, Venucci 16, Piccoli 2, Zucca 2, Sergio 7, Davis 11

Coach: Maurizio Bartocci

Taflaj dal primo minuto in marcatura su Golden, le squadre spingono subito il piede sull’acceleratore, ritmi frenetici e tanti errori in avvio, Voskuil e Powell rispondono alla tripla di Davis, 4-3 dopo i primi 3’ di gioco. Buona circolazione di palla dei nero arancio che consentono a Voskuil e Powell di colpire dalla lunga distanza, +5 che dura un battito di ciglia, la seconda tripla di Davis ad accorciare, 10-8. Powell lotta a rimbalzo e Taflaj è un mastino su Golden, con l’appoggio di Fabi Viola sul 14-8, Golden spara a salve e Powell regala ai suoi il +8, timeout Bartocci. Secondo fallo per Fabi, Chieti torna a punti con i liberi di Allegretti (2/2), Powell stoppa Golden e Caroti finalizza in contropiede, la tripla allo scadere di Davis per il 20-15. Secondo quarto: Parziale di 6-0 per la Viola con quattro punti consecutivi di Guariglia, sul +11 coach Bartocci chiama è costretto a chiamare il timeout. Rossato con l’appoggio facile, le due triple di fila di Venucci a ridurre il gap, 28-21 è Bolignano stavolta a fermare il match. Raddoppiato Voskuil è capitan Fabi a scuotere i compagni, il passaportato danese risponde alla tripla dell’ex Fallucca, terzo fallo di Rossato, 35-24. Sale l’intensità difensiva dei nero arancio e Chieti inizia a forzare le conclusioni i tiri, è Powell a regalare ai suoi il massimo vantaggio, +13. Con Chieti che torna a punti dalla lunetta è Caroti con il canestro allo scadere del 45-31. Terzo quarto: Atteggiamento aggressivo degli ospiti in avvio per provare a rientrare nel match, ci pensa la tripla di Voskuil a tenere avanti i suoi, torna a punti Golden, ma Voskuil è caldissimo dalla lunga, +16. Il match si scalda, Fabi risponde alla tripla di Sergio, terzo fallo per Fabi con Chieti in grande difficoltà in fase offensiva, ingenuità di Taflaj (quarto fallo) che permette a Mortellaro di centrare il gioco da tre punti, 56-43. Spazio per Babilodze, Golden risponde ad una tripla incredibile di Voskuil, con la bomba di Venucci gli ospiti arrivano sul -12, timeout Bolignano. Canestro forzatissimo di Guariglia, gioco da tre punti per il giovanissimo Babilodze, la tripla di uno scatenato Voskuil per il +17. Quarto quarto: Partenza sprint di Chieti, undici punti di Golden a riaprire il match che valgono il -9. Serve il canestro di Rossato a scuotere i compagni, la tripla essenziale di Voskuil nel momento di maggiore difficoltà, Chieti si innervosisce (antisportivo a Golden) e la Viola può allungare sul +18. Golden è l’ultimo ad arrenderi, ma è tardi, troppo tardi, Voskuil chiude i conti, finisce91-74.