Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – TdR 2017, la Calabria Juniores nella storia. E’ finale

Calcio a 5 – TdR 2017, la Calabria Juniores nella storia. E’ finale

E’ finale! Possiamo dirlo, finalmente: la Calabria juniores batte il Veneto grazie ad una straordinaria prestazione e oggi a Bari si giocherà il titolo di Campione d’Italia contro l’Emilia Romagna. Prestazione perfetta per Monterosso e compagni: le disposizioni tattiche di Mister Mendicino e di tutto il suo staff sono state applicate impeccabilmente e la corazzata Veneto ha dovuto piegarsi. E’ stata così servita la rivincita: dopo la delusione dell’eliminazione subita lo scorso anno al termine dei calci di rigore, proprio contro il Veneto, quest’oggi a festeggiare sono i ragazzi calabresi che finalmente raggiungono l’ambita finale. La Calabria è stata sempre avanti ed il Veneto ha rincorso per tutto l’incontro: il momentaneo pari è arrivato dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa ma i ragazzi, pur soffrendo vistosamente, hanno tenuto bene ed hanno trovato un nuovo vantaggio, mantenendolo fino al termine. Il Veneto si è dimostrato un avversario difficile: la bravura dei nostri è stata nel non perdere la calma, dimostrandosi maturi per affrontare queste competizioni al meglio. “Ci credevo sin dall’inizio”, così un raggiante Giuseppe Della Torre, Responsabile del Calcio a 5 calabrese; “avevo fiducia nei ragazzi, nello staff e soprattutto nelle loro doti umane: questo risultato ce lo siamo meritati sul campo ed è una vittoria di tutto il movimento calabrese”.

VENETO – CALABRIA  3 – 6   (2-3)

Marcatori: al 35’’ De Cario (C), al 13’ Lambert Sanchez (V), al 15’pt Monterosso (C), al 17’pt e al 16’stFrustace (C), al 18’pt Maddalosso (V), al 2’st Vettore (V), 11’st Minnella (C), al 19’st Lambrè (C)

Veneto: Billiato, Cerantola , Lambert Sanchez, Terzo, Balaban, Fahmi, Vettore, Meneghello, Maddalosso, Ait Cheikh, Techmesse, Gallina. All.: Sig. Verri.

Calabria: Lambre, Cristaudo, Bianco, Martino, Nirta, Graziano, Pagliuso, Minnella, Frustace, Monterosso, De Cario, Caristo. All.: Sig. Mendicino

Arbitro: Sig.ri Ramires e Pellegrino (Sez. Lecce) Crono: Sig. Spano (Sez. Lecce)

Ammoniti: Minnella (C),

Parte subito forte la Calabria che con De Cario trova il vantaggio dopo appena 35’’. Il forte giocatore calabrese mette dentro un bel tiro di Frustace. Al 6’ ci prova il Veneto ma il gran tiro Ait Cheikh prende l’incrocio e finisce tra le mani di Lambrè. Al 10’ ci prova di nuovo De Cario ma il suo tiro al volo è messo in angolo da Biliato. Al 13’ un tiro di Monterosso è deviato in angolo da Billiato. Qualche secondo dopo il Veneto pareggia: bella imbucata di Ait Cheick per Lambert Sanchez che di piatto batte Lambrè. Frustace ci prova dalla distanza ma è ancora l’estremo difensore veneto a farsi trovare pronto. Una splendida punizione di Monterosso riporta avanti la Calabria al 15’. I ragazzi di Mendicino si portano sul 3-1 grazie ad un tiro libero realizzato da Frustace. E’ Maddalosso ad accorciare le distanze al termine du un bellissimo schema su calcio d’angolo. L’assist di tacco è di Ait Cheick. Gara combattutissima e livello tecnico molto elevato: le due squadre si rispettano e giocano a viso aperto. De Cario è costretto ad uscire a poco più di un minuto dal termine della prima frazione a seguito di un brutto scontro di gioco con Billiato.

Nella ripresa il Veneto parte forte ed ha subito un’occasione con Vettore il cui tiro al 2’ termina alto sulla traversa. Il pari è nell’aria: Ait Cheick serve perfettamente Vettore a cui basta solo spingerla dentro. Lambrè al 4’ salva su un incontenibile Ait Cheick ma è il Veneto a spingere maggiormente. Ancora Lambrè decisivo al 5’ su Terzo: la Calabria inizia ad accusare la stanchezza ed il Veneto spinge sull’acceleratore. E’ sempre il capitano Ait Cheick ad essere il regista di ogni azione veneta: la Calabria tiene seppur dimostrando una certa stanchezza. All’11’ leggerezza difensiva del Veneto, Monterosso recupera palla e serve Minnella: per l’attaccante calabrese è un gioco da ragazzi mettere in rete. Il Veneto non ci sta e ricomincia a macinare gioco anche se il nervosismo rende i ragazzi di Mister Verri un po’ imprecisi. Al 16’ bellissima azione della Calabria: Pagliuso serve sulla fascia Graziano il quale trova in area Frustace il cui tiro termina in rete. E’ il doppio vantaggio Calabria. Mister Verri si gioca la carta del portiere di movimento, ma Monterosso e compagni tengono bene. Al 53’’ dal termine è Lambrè a chiudere il match con un tiro dalla propria porta che va a terminare la sua corsa nella rete sguarnita. Gioia incontenibile per tutta la delegazione calabrese: dopo la cocente delusione dello scorso anno con l’eliminazione subita ai rigori proprio contro il Veneto, questa volta i ragazzi hanno compiuto un autentico capolavoro meritandosi la finale come nessun altro. Lo sport è così, gioie e dolori, vittorie e sconfitte: oggi è il momento di gioire per tutta la Calabria sportiva.

Fonte: calabriafutsal.it