Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: Scafati espugna il Pala Calafiore (71-73), la Viola dice addio al terz’ultimo posto

Basket: Scafati espugna il Pala Calafiore (71-73), la Viola dice addio al terz’ultimo posto

di Gianni Tripodi –  Nulla da fare. Non è bastata la spinta del Pala Calafiore, nel big match salvezza i nero arancio vengono sconfitti da Scafati (71-73) al termine di un match al cardiopalma e sono così costretti a dire addio al terz’ultimo posto che avrebbe potuto garantirgli il fattore campo durante i playout. Una sconfitta subita solo nell’ultimo minuto di gioco in un clima di rara tensione in cui gli arbitri con fischi discutibili si sono resi protagonisti, il team di coach Bolignano ha lottato per tutti e quaranta minuti di gioco senza mai risparmiarsi, ma con grande cinismo gli ospiti sono riusciti a trovare un successo fondamentale in ottica salvezza. L’avvio di gara è spezzettato con gli arbitri che fischiano frequentemente ad ogni contatto, 8 falli commessi per la Viola e 6 per Scafati, le squadre sono contratte e hanno timore di sbagliare, nonostante la superiorità a rimbalzo degli ospiti (13 a 7) i nero arancio riescono però a portarsi avanti nel match con i canestri del duo Powell – Voskuil con sei punti a testa, 23-17. Tanti gli errori nel secondo quarto, la tensione inizia a farsi sentire, la Viola riesce seppur con fatica (solo 12 punti realizzati) a raggiungere il massimo vantaggio (+11), sul finale però arriva la rimonta di Scafati, il break di 7-0 vale il -3 e si va all’intervallo sul 35-32. Nel terzo quarto ci pensano Powell e Rossato a ridare slancio ai nero arancio (+8), due tecnici fischiati a Fantoni prima e Bolignano dopo, rendono il match incandescente. Servono i due canestri consecutivi di capitan Fabi a portare la Viola sul +6, l’ingenuità allo scadere di Babilodze regala il gioco da quattro punti a Jackson, 53-51. Nell’ultimo quarto fiammata di Scafati che firma un parziale di 7-0 con due canestri consecutivi dell’ex Ammannato e vola sul +6, Viola in grande difficoltà che prova a reagire con la forza della disperazione, fischiato il quinto fallo personale a Powell a 3’35” dal termine sul 61-65. La curva Massimo Rappoccio scende in parterre a protestare contro gli arbitri, serve l’intervento delle forze dell’ordine per placare gli animi, Viola a -4 a 1’28” dal termine. Ultimo minuto al cardiopalma, la tripla di Fabi riapre tutto, Crow zittisce il Pala Calafiore, Caroti riapre miracolosamente i conti per il -2 a 18” dal termine. Dopo il timeout di Bolignano la palla finisce nella mani di Fabi che sbaglia il canestro della parità e svaniscono anche le ultime speranza della Viola, finisce 71-73. Con la sconfitta di Agropoli contro Roma (68-77) la Viola è matematicamente salva, Scafati sale a quota 20 punti in classifica e sigilla il terz’ultimo posto con la Viola che rimane a 17, sarà ininfluente il risultato dell’ultima gara di campionato di sabato sera a Legnano.

29° Giornata – Serie A2 Girone Ovest

Viola Reggio Calabria – Givova Scafati 71-73

Parziali: 23-17, 35-32, 53-51, 71-73

Arbitri: Ursi Stefano di Livorno (LI), Dionisi Alessio di Fabriano (AN) e Tallon Umberto di Bologna (BO)

Viola Reggio Calabria: Taflaj 2, Caroti 11, fabi 14, Rossato 11, Gullì ne, Guariglia 2, Guaccio ne, Voskuil 16, Marino ne, Marulli 3, Powell 12, Babilodze,

Coach: Domenico Bolignano

Givova Scafati: Dobbins ne, Di Palma ne, Crow 8, Izzo ne, Lupusor, Fantoni 5, Naimy 15, Ammannato 14, Jackson 15, Santiangeli 16

Coach: Giovanni Perdichizzi

Novità in quintetto per Bolignano con Rossato dal primo minuto al posto di Babilodze, con Caroti, Voskuil, Fabi e Powell. Mani fredde in avvio per entrambe le squadre, Jackson e Rossato a smuovere la retina, Lupusor commette il secondo fallo, la tripla di Caroti e l’appoggio di Powell danno il primo vantaggio ai nero arancio, 7-4. Scafati con due canestri consecutivi di Santiangeli rimane attaccata, la tripla di Caroti e la schiacciata perentoria di Powell fanno volare la Viola sul +6, 14-8, timeout Perdichizzi. Con i nero arancio che provano ad alzare l’intensità difensiva gli ospiti accorciano le distanze con Jackson e Crow, -2, serve il canestro di Powell a tenerli a distanza, 16-12. Tecnico fischiato a Naimy e la gara si infiamma, la tripla di Voskuil e il gioco da tre punti di Rossato iniziano a scaldare il Pala Calafiore, 23-17. Secondo quarto: Voskuil a colpire con la bomba centrale, Guariglia risponde all’ex Ammannato, Viola sul +11. Le due squadre sbagliano facili conclusioni, la tensione inizia a farsi sentire, Taflaj stoppa Ammannato, Marulli e Caroti sbagliano dalla lunga, si rimane sul 30-21. Viola in tilt e Scafati firma un break di 7-0, portandosi sul -3, ci pensa capitan Fabi a scuotere i compagni, la tripla di Ammannato per il 32-30. Voskuil con la tripla del +3, annullata la tripla valida allo scadere di Rossato, 35-32. Terzo quarto: Continuano gli errori da parte di entrambe le squadre, Powell e Rossato ridanno slancio alla Viola, +8. La gara inizia ad innervosirsi, tecnico fischiato prima a Fantoni e poi a coach Bolignano, Fabi con il canestro da sotto, Naimy ad accorciare sul 43-38. Fabi e Marulli per il +8, timeout Perdichizzi, la tripla di Santiangeli fa tornare a punti Scafati, Rossato per il +6, a tempo ormai scaduto fallo ingenuo di Babilodze a regalare il gioco da quattro punti a Jackson, 53-51. Quarto quarto: Ammannato con due canestri consecutivi a portare Scafati avanti nel match, break di 7-0 e sorpasso sul +5, timeout Bolignano. La Viola ad infilare la retina con Fabi, ma Jackson la punisce dalla lunga, +6, tanta confusione sul parquet con i nero arancio che provano a reagire. La tripla di Crow sembra mettere ko il team di coach Bolignano, difesa press tutto campo dei nero arancio che con la forza della disperazione cercano di ridurre il gap, la schiacciata di Powell per il -4 che nell’azione successiva commette il suo quinto fallo personale, 63-67. Gli arbitri continuano a fischiare ad ogni contatto, la curva scende in parterre a protestare, Viola a -4 a 1’28” dal termine. Ultimo minuto da cardiopalma, tripla di Fabi, risposta di Crow e tripla di Caroti del -1, fallo sistematico Naimy fa 1/2, timeout Bolignano sul 71-73. A 18” dal termine possesso Viola, Fabi sbaglia il canestro della parità, finisce 71-73, Scafati espugna il Pala Calafiore.