Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: la Viola sconfitta a Trapani (89-73) stacca il pass per i playout

Basket: la Viola sconfitta a Trapani (89-73) stacca il pass per i playout

di Gianni Tripodi –  Il tris non arriva, primo ko per Bolignano. Agropoli retrocede in serie B, la Viola si giocherà la permanenza in A2 ai playout, questo il verdetto a due giornate dal termine del campionato. I nero arancio vengono sconfitti al Pala Conad di Trapani (89-73), al termine di un match in cui Fabi e compagni sono riusciti solo per due quarti a tenere testa ai padroni di casa in piena corsa per un posto playoff. Nonostante il ko subito in terra siciliana la Viola stacca il pass per i playout, la sconfitta di Agropoli contro Ferentino (86-56) ha infatti decretato la retrocessione matematica della compagine salentina che saluta così la seria A. Incide la differenza canestri maturata nei due scontri diretti giocati dalla Viola contro Agropoli in questa stagione, dopo la sconfitta all’esordio in campionato (91-78) i nero arancio hanno vinto la gara di ritorno del 6 gennaio (81-62) ribaltando così la differenza canestri che si è così rivelata determinante. Brutta prestazione da parte della Viola contro Trapani che subisce un passivo di 16 punti, dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Treviglio e Latina, arriva un brutto stop per il team di coach Bolignano che nonostante le buone prestazioni di Caroti (19 punti) e Fabi (16 punti) non riesce a compiere l’impresa. Con la vittoria odierna contro Roma (109-98) Scafati aggancia così i nero arancio a quota 18 punti in classifica, sarà determinante adesso il prossimo incontro di sabato alle 20.30 al Pala Calafiore per definire il fattore campo durante i playout.

28° Giornata – Serie A2 Girone Ovest

Lighthouse Trapani – Viola Reggio Calabria 89-73

Parziali: 18-21, 38-36, 65-52, 89-73

Arbitri: Nicola Benedice di Caserta (CE), Giampaolo Marola di San Benedetto del Tronto (AP) ed Alessandro Buttinelli di Cerveteri (RM)

Lighthouse Trapani: Simic, Jeffrey 25, Ondo 3, Costadura, Longo, Ganeto 7, Filloy 3, Tavernelli 8, Renzi 25, Viglianisi 18, Mays ne

Coach: Ugo Ducarello

Viola Reggio Calabria: Powell 12, Caroti 19, Fabi 18, Voskuil 11, Rossato 8, Guariglia, Marino ne, Guaccio ne, Taflaj 2, Ciccarello ne, Marulli 3, Babilodze ne

Coach: Domenico Bolignano

Novità nel quintetto inziale per coach Bolignano, il giovanissimo albanese Taflaj viene preferito a Babilodze, confermati invece Caroti, Voskuil, Fabi e Powell. L’avvio di gara è un botta e riposta tra il reggino Viglianisi, (9 punti) e il play nero arancio Caroti (8 punti), entrambi con due triple consecutive a testa, entra in partita anche Marshawn Powell, i suoi 5 punti valgono il +4, 11-15, timeout Ducarello. La Viola sembra aver preso fiducia, Powell e uno scatenato Caroti (11 punti con il 4/4 dal campo) ancora a segno per il 13-21, nel finale Trapani riduce il gap con i canestri di Tavernelli e Filloy, 18-21. Secondo quarto: Continua l’ottimo momento per Viglianisi (11 punti) subito ad infilare la retina, i nero arancio con Caroti in panca rimangono avanti nel match con i primi punti di capitan Fabi, Ondo e Corey attaccano con continuità e vanno ad accorciare le distanze, 24-30. Con Trapani che prova ad avvicinarsi servono i canestri dalla panchina dei neo entrati Rossato e Marulli a ridare slancio alla Viola che raggiunge così il massimo vantaggio, +11. Nel miglior momento dei nero arancio però arriva il sorpasso dei siciliani che in un amen firmano un parziale di 11-0, Ganeto – Renzi vanno ad impattare sul 36-36. La Viola va in confusione ed inizia a forzare (6/20 da due) e sul finire di tempo Jeffrey regala il vantaggio ai suoi, 38-36 e si va all’intervallo. Terzo quarto: Rossato per il pareggio a quota 38, con Voskuil inspiegabilmente fuori dal match (0/5 dal campo) è Caroti a scuotere i compagni, Trapani inizia a crederci e allunga con Renzi e Tavernelli, 53-45, timeout Bolignano. Rossato e Powell a cercare di riaprire i match, ma il “solito” Viglianisi scaccia via la rimonta nero arancio che sembrano ormai aver mollato la presa, +13, 65-52. Quarto quarto: Renzi per l’allungo del +15, prima tripla messa a referto da Voskuil (1/5), Trapani continua a trovare con grande facilità la via del canestro, Renzi è scatenato sotto canestro (20 punti), 75-59. Passano i minuti con i nero arancio che mollano definitivamente la presa, finisce 89-73.