Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Reggiomed, la salvezza si gioca in trasferta

Calcio, Eccellenza – Reggiomed, la salvezza si gioca in trasferta

di Giuseppe Calabrò – A   Cittanova  una trasferta proibitiva, ma guai a partire già battuti.

Si lavora sodo a Croce Valanidi, c’è il preparatore atletico, il professore Demetrio Brancati, mister Peppe

Carella “il professore” a provare e riprovare schemi e soluzioni tattiche, calci da fermo. Si è alla battute

finali della stagione regolare,

Ma è soprattutto sul lato mentale e sull’auto stima che la Reggiomediterranea, compagine giovane e

sbarazzina, deve fare forza per centrare l’obiettivo della salvezza.

E ciò mister Carella lo sa benissimo.

La società con il “ patron” Bruno Leo in questo particolare momento è vicinissima al tecnico e ai

ragazzi.

29 punti in graduatoria, tre gare all’epilogo. Due trasferte, Cittanova e Lamezia, la gara interna contro

Il Roggiano.

Si intende incamerare più punti possibili nelle rimanenti tre gare, zona play out caldissima, ci sarà da

soffrire sino all’ultimo, nella malaugurata ipotesi dei play out è basilare il miglior piazzamento per giocare in

casa la sfida “secca” che vale una stagione.

Peppe Carella ha l’ingrato compito della “ missione salvezza”.

A Cittanova sarà confermata la formazione che ha giocato contro l’Acri. Si spera di recuperare anche

l’attaccante Kabangu, sin dal primo minuto l’attaccante Monorchio.