Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Prosegue l’operazione salvezza della Reggiomed, Acri ko (2-1)

Calcio, Eccellenza – Prosegue l’operazione salvezza della Reggiomed, Acri ko (2-1)

di Giuseppe Calabrò – Alla ricerca disperata di punti salvezza. E’ una Reggiomediterranea  dalla doppia faccia ( vince con un buon “

trend” in casa, fuori casa è un proprio disastro) , contro l’ Acri, quarto in graduatoria, arriva la settima

vittoria interna stagionale.  La formazione del dogmatico Peppe Carella  capitalizza il successo nel primo

tempo  grazie ad un ritmo elevato, un buon pressing,  una condizione atletica vigorosa ( grazie alla cure del

professore Brancati) , stavolta si riesce a segnare, finalmente,  anche su  azione manovrata.

E’ il nono su un cross dell’esterni sinistro Cuzzola ( un fuori quota di buon livello) di testa colpisce  l’ottimo

Daniele Zappia  e la palla si infila nell’angolo destro più lontano di Franza.

Una bellissima rete, un giusto merito ad un giocatore come Daniele Zappia che si sacrifica tantissimo per

l’economia del gioco della Reggiomediteranea.

I locali continuano a pressare, a centrocampo non si perdono tackle  e contrasti, si concede pochissimo all’

Acri che poche volte si fa vedere nella metà campo avversaria.

Al 33 il meritato raddoppio , si sblocca anche il marocchino Hanine, ex del Chievo  Verona, c’è un corner

battuto dal solito Pietro Candido ( si sta riprendendo sul lato fisico) , di contro balzo e di prima intenzione

lo stesso Hanine , da posizione defilata dai 15 metri, con un forte tiro batte per la seconda volta l’estremo

difensore dell’ Acri. Una esecuzione di precisione che ha dimostrato le ottime capacità tecniche di Hanine

che possono tornare utili alla formazione di Carella.

Al 39 è ancora Pietro Candido a provare dalla lunga distanza, è una Reggiomed  ordinata, equilibrata, che fa

pochi errori in fase di disimpegno.

Il primo tempo finisce sul doppio vantaggio per i locali.

Nella ripresa l’Acri  di mister Galeano opera le tre sostituzioni a disposizione, la Reggiomed  abbassa i ritmi,

è ovvio, entra Falduto al posto dell’ex di turno Gianni Caruso.

Esce anche Hanine per il giovane pimpante attaccante Giunta.

AL 77 accorcia inaspettatamente le distanze l’acri su rigore trasformato impeccabilmente da Scarnato

dopo un atterramento in area  del neo entrato  Montagnese ad opera del possente e pur bravo  Foti.

Reggiomed  che rinserra le fila, l’acri non ha più sussulti.

Esce fra gli applausi Daniele Zappia, in campo Manuel Monorchio.

Reggiomed  quart’ultimo in graduatoria con 29 punti ( così disputerebbe in casa i play out) che cerca in

queste ultime tre gare alla fine della stagione regolare un importantissimo acuto esterno in due

difficilissime trasferte come sono quella di domenica prossima contro la vice capolista Cittanovese e

all’ultima  giornata a Lamezia  Terme. In casa giocherà contro il Roggiano.

Credono  nell’ operazione salvezza  i  co – presidenti  Leo e Cloro.

Reggiomediterranea   2     –  Acri  1                                            Eccellenza       27   GIORNATA 12 DI RITRONO

Marcatori : al  9 Zappia, al 33 Hanine, al 77 Scarnato (rig.)

Reggiomediterranea : Cannizzaro 6,  Cotroneo 6,5, Cuzzola 7, Bossi 7, Foti 7, Mallamaci 7, Caputo 7,5,

Caruso 6,5  (al 51 Falduto 6,5), Zappia 7,5 (all’88 monorchio s.v.), Candido 7, Hanine 7 ( al 63 Giunta 7) All.

Carella

Acri  : Franza 6, Ruffo 5,5, Canonaco 6, Donato 5,5 (al 46 Perrotta 6), Scarnato 6, Cianci 5,5, Fabbricatore 5,5

(al 62 Montagenese 6 ), Sposato 6 (al 49 Siciliano 5), Molinaro 6, Dodaro 6, Stilo 6 All. Galeano

Arbitro- Ranieri  di Soverato  6  , D’ Agostino di Catanzaro, Marargò di Vibo  Valentia