Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Carbone al vetriolo contro Cozza: ‘Mi è indigesto. Non deve vincere questo campionato’

Carbone al vetriolo contro Cozza: ‘Mi è indigesto. Non deve vincere questo campionato’

carbone_palmese
Il presidente della Palmese Pino Carbone

La sfida tra Palmese e Reggina (ancora sotto il nome Reggio Calabria) fu un’occasione in cui  ci furono grandi polemiche nel dopo partita.
La Reggina, nella scorsa stagione,  si impose a tempo quasi scaduto con un gol di De Marco, ma nel dopo partita gli animi si riscaldarono per questioni  relative al fatto che era stato udito Ciccio Cozza esternare pensieri non proprio lusinghieri nei confronti della Palmese.
A parlare fu il presidente Pino Carbone, che torna a farlo attraverso il sito goalsicilia.it alla vigilia della sfida tra la Sicula Leonzio (capolista, allenata da Cozza) e i neroverdi.
“Quando allenava la Reggina – racconta – si permise di maltrattarci, di umiliarci, additandoci come dilettanti allo sbaraglio e di non considerarci sia in campo che fuori. Sentì tutto personalmente e andai su tutte le furie, le dichiarazioni crearono un durissimo confronto tra le due società, poi arrivarono i chiarimenti ma da lui nessuna risposta”.
“Quest’anno prosegue era spesso presente allo stadio. Il suo nuovo modo di fare – prosegue Carbone – si scatena dopo esser diventato l’allenatore della Leonzio. Ho sentito personalmente una telefonata in cui ha provato a spingere sei giocatori a cambiare maglia. Cozza è indigesto come le cozze”. Voleva allenare la Palmese? Il dubbio mi sorge, ma è sollevato. Per come si atteggia e comporta non è fra i miei dati”.
Poi Carbone ammette di tifare contro Cozza: “Se li battiamo potrebbero subire l’avvicinamento di diverse squadre, dovendo ancora affrontare quattro scontri diretti. Lui non deve vincere e basta”.