Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Tre punti pesanti per la Reggiomed contro il Locri

Calcio, Eccellenza – Tre punti pesanti per la Reggiomed contro il Locri

Una  splendida “ pennellata” su punizione dello specialista Pietro Candido regala tre punti preziosissimi

alla Reggiomediterranea  in proiezione salvezza. Il Locri incerottato  rimane all’asciutto in una gara

condizionata anche da Eolo.

Mister Peppe  Carella, l’anno scorso a Locri con la “storica” promozione in Eccellenza, è l’ex di turno

insieme ai giocatori del Locri Caputo e Ricciardi.

La Reggiomediterranea era reduce da due brucianti sconfitte consecutive, il Locri ala ricerca dei punti

tranquillità.

Il dogmatico Peppe Carella  “rivoluziona” lo scacchiere, un 4-3-3, gioca dal primo minuto il marocchino

Hanine, rientra dopo aver scontato la squalifica l’attaccante Kabangu.

Gli amaranto di Locri ( con al seguito un centinaio di tifosi ) è privo degli attaccanti Papaleo e Iervasi che è

quanto  dire. Ciccio Ferraro propone un 3-5-2.

Un primo tempo con pochi sussulti, giocano a favore di vento gli ospiti, gara “spezzettata”, a “ tamburello”

con pochi spunti di rilevo. AL 10 si infortuna il difensore Gianni Marcianò ( stiramento) e lo sostituisce

impeccabilmente il poderoso Digiacomantonio.

Al 24  un tiro di Hanine impegna l’ex Caputo a deviare con i piedi. E’ l’unico sussulto di un noioso primo

tempo. I locali protestano su un presunto penalty per un fallo di mano in area ospite che non c’era.

Il nulla di fatto potrebbe accontentare il Locri avanti  in graduatoria, , alla Reggiomed servono  i tre punti.

La ripresa è più vivace ed inizia con una provvidenziale parata dell’ottimo Cannizaro su un tiro di Romano.

Al 51 punizione battuta da Hanine  che sorvola la traversa.

Scorrono i minuti, la gara si fa sempre più vibrante sul piano agonistico.

Ciccio Ferraro fa entrare il giovane esterno Pasqualino, nel Reggiomed esce uno stanco Hanine ed entra un

Daniele Zappia devastante  e utilissimo con la sua padronanza tecnica.

Entra anche Vigorso nei locali.

E’  una “magia” di Pietro Candido a decidere il match ad un quarto d’ora dalla fine.

C’è fallo su Peppe Caputo. Dai 25 metri e da posizione decentrata  il “ regista “ Pietro Candido calcia  una

palla “arcuata” che si infila sotto l’incrocio dei pali imprendibile per l’ex  Caputo.

Sbloccato il risultato la Reggiomed è più fluida nella manovra, sfrutta gli ampi spazi, all’89 colpisce anche

una  traversa sui punizione battuta stavolta da Daniele Zappia.

E poi ancora nell’extra time Caputo devia di piede un’incursione di Cuzzola.

Cinque i minuti di recupero. Reggiomed che ritorna alla vittoria, la quarta della gestione  Carella.

E domenica scontro diretto a Corigliano, in palio punti pesantissimi per la salvezza.

Il Locri giocherà sabato  contro lo Scalea.

Reggiomediterranea    – Locri                                                      Eccellenza         25 giornata 10 di ritorno

Marcatore : al 76 Candido

Reggiomediterranea : Cannizzaro 6,5, Cotroneo 7, Cuzzola 7, Caruso 7, Marcianò s.v. (al

10 Diigiacomantonio 7), Foti 7, Caputo 6,5, Hanine 6,5 (al 74 Zappia 7), Kabangu 6,5, Candido 7, Vigoroso

6,5 (al 72 Bossi s.v.) All. Carella   

Locri : Caputo 6,5, Lepre 6, Episcovo 6 (al 46 Psqualino 6,5), Viscomi 6,5, Oliveri 7, Benci 6,5, Barberi (al 777

Matellicani s.v.), Artuso 6, Romano 6, Libri 6,5 , Ricciardi 6 All. Ferraro

Arbitro- Fera di Gallarate 6  , Sciammarella e Palermo di Paola