Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Lega Pro Girone C: cosa sta succedendo a Catania? Quanti pensieri per Lo Monaco

Lega Pro Girone C: cosa sta succedendo a Catania? Quanti pensieri per Lo Monaco

La vittoria nel derby contro il Messina è stata una mosca bianca in un periodo nero per il Catania che, dopo essersi sensibilmente rafforzato nel mercato di gennaio, non sta certo mantenendo fede al rendimento che si richiede al valore dell’organico.

E, nelle ultime ore, sta scoppiando una grana dietro l’altro in casa rossazzurra.

Prima la Procura Federale decide di aprire un’inchiesta per il minuto di silenzio non autorizzato in memoria di un tifoso che, per quanto storico capo ultrà, con un pò di irriverenza viene considerato semplicemente un pregiudicato dagli enti calcistici.

Per Lo Monaco che ha detto di non essere a conoscenza della fedina penale dello storico sostenitore rossazzurro, si tratta quasi di una manovra di accerchiamento nei confronti del Catania.

Ma i guai non sono finiti perchè sono arrivate anche le dimissioni del tecnico Petrone subito dopo la sconfitta con il fanalino di coda Melfi.

Petrone, arrivato in sostituzione di Rigoli da poche settimane, ha rinunciato a un contratto fino al 2018 perchè si è sentito di doverlo fare per aver fallito una sfida preparata come la gara della vita.

Nell’ambiente etneo alcune componenti ritengono che questa possa essere solo una versione di facciata e si avanzano diverse ipotesi, persino relative alle possibilità di gravi dissidi presenti all’interno del club.