Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Corsa campestre – Cosenza K42, tricolore per Scionti, bronzo per Andreoli

Corsa campestre – Cosenza K42, tricolore per Scionti, bronzo per Andreoli

Si è conclusa con un oro e un bronzo la stagione delle corse campestri per la Cosenza K42, impegnata domenica 5 marzo a Torre San Giovanni di Ugento (LE), in occasione dei Campionati Italiani Master Individuali e di Società di Cross. In terra salentina la K42 entra anche nella top ten della classifica per club, conquistando l’ottavo posto sia con la squadra maschile che con quella femminile. Superba la gara di Katia Scionti, impegnata a competere per il tricolore SF40 in batteria unica con le master 35. L’atleta messinese ha sciorinato una prova superlativa, controllando nella prima parte le rivali per poi distanziarle con un deciso cambio di ritmo durante l’ultimo giro, concludendo in 14’43’’ i quattro chilometri del circuito che le assegnano il titolo di campionessa italiana di categoria davanti alla varesina Elena Begnis dell’Atletica Miotti Arcisate ed a soli 30 secondi dall’azzurra Emma Quaglia, vincitrice della serie unica e prima donna SF35 al traguardo, che vanta un invidiabile 2h38’ in maratona. A concorrere all’ottimo risultato ottenuto dalla squadra femminile, il quattordicesimo posto di Irene Pascone tra le SF45, il sesto posto di Spyridoula Souma tra le SF50, il sesto e dodicesimo posto tra le SF55 di Grazia Toma e Maria Gabriella Bartoletti ed il settimo posto di Rosetta Strancone tra le SF65, confrontatasi con le pari età sulla distanza dei 3 chilometri. Tra le prove maschili affrontate dagli atleti guidati dal coach Ragusa, spicca il bronzo di Benedetto Andreoli, conquistato sulla prova dei 4 km nella categoria SM70. Lodevole la condotta tenuta da tutti i runners gialloneri sui prati di Ugento, a punti con il rientrante Salvatore Arena tra gli SM35, dodicesimo in 21’38’’ sulla distanza dei 6 km, categoria vinta dal pugliese Francesco Minerva, al suo primo titolo italiano ed allenato da quest’anno da Maurizio Leone. Nella categoria riservata agli SM40, Armando Remorini si classifica al 23° posto, Osvaldo Librandi al 26°, Massimo Palermo al 30°, Stefano Bruno al 35° e Vittorio Iantorno al 46°. Nella SM45 bravissimo Francesco Turano che in progressione nel finale recupera posizioni fondamentali per la classifica di squadra, concludendo al 6° posto con il tempo di 20’49’’. Tra gli SM50, primo K42 a tagliare il traguardo è stato Giuseppe Calabrese classificatosi al 19° posto, Tonino Posa chiude 28° e Massimo Ragusa 30°. Nella stessa categoria Lucio Luciani è 69°. Tra gli SM55 bravo Giovanni Curia a punti con il 25° posto di categoria. Giuseppe Tarsitano chiude 64°. Negli SM60, Mauro Valdrighi si piazza 41° e Pasquale Marra 55°. Tra gli SM65, punti pesanti li conquista Angelo Sorcale con una prova gagliarda, posizionandosi in classifica al decimo posto. Tra i master 70 Roberto Pansa si piazza al 20° posto.

Fonte: cosenzak42.it