Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley – Riflettori sempre su Tifanny e Palmi, la trans che divide

Volley – Riflettori sempre su Tifanny e Palmi, la trans che divide

Sulla carta d’identità è ormai una donna, per gli avversari invece è semplicemente un uomo che gioca contro le donne sfruttando la sua forza.
Quasi una malignità secondo chi gravita attorno allo staff tecnico della Golem, tenuto conto che i test atletici non confermerebbero questo strapotere fisico, fortemente ridotto dal nuovo status ormonale.
Tutti i medi nazionali si stanno occupano del caso di Tifanny, che prima in A2 ci giocava già, ma tra gli uomini.
Una ribalta che raramente ha avuto un piccolo centro come Palmi e a maggior ragione una società come la Golem che, oggi, rappresenta la realtà sportiva più importante della provincia di Reggio Calabria, misurando i risultati degli ultimi anni.
La società non vuole che che il clamore mediatico distragga le ragazze dal fine principale della stagione, ossia la conquista dei play off, e per questo ha scelto di indire un silenzio stampa dopo la miriade di inviati giunti in città per seguire da vicino la vicenda.
Alle 19.45, però, sarà concesssa un’ulteriore opportunità ai media di confrontarsi con Tifanny.
Sarà l’ultima e sarà una videochat Skype che si annuncia ricca di interessi e spunti.