Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 C2/B – Il momento felice del Rombiolo. Stagione straordinaria per la Juniores

Calcio a 5 C2/B – Il momento felice del Rombiolo. Stagione straordinaria per la Juniores

Con l’arrivo della primavera anche in casa del Rombiolo cominciano a sbocciare i fiori e si spera di raccogliere i frutti di un lungo lavoro incominciato da agosto scorso. Ormai con l’avvicinarsi alla fine dei campionati e le partite saranno sempre più decisive per decretare il passaggio verso il paradiso o ritornare mestamente all’inferno, sportivamente parlando si intende. Ricordiamo che il Rombiolo quest’anno con la sua prima squadra milita nel campionato di Serie C/2, ben altra cosa rispetto la Serie D vinta lo scorso anno, mentre la Juniores al suo primo anno di attività sta facendo faville nel suo girone di campionato. Andiamo per ordine però. Capitolo Prima squadra. Dopo l’entusiasmante vittoria di sabato scorso in casa contro il Rosarno, attuale quinta forza del girone, il Rombiolo si è ripetuto in maniera splendida in casa della Reggio Fc, squadra in piena lotta per la promozione alla C/1. La crescita esponenziale che mister Maccarrone si aspettava ed anche la società, si sta vedendo ora. Andare a vincere a Reggio contro una squadra fortissima e che in casa non ha lasciato mai punti facili non è cosa da poco. Se poi si aggiunge a tutto ciò, una prestazione straordinaria del collettivo, allora si, ne viene fuori un capolavoro che fa ben sperare i tifosi rombiolesi per il finale di campionato. Occorre far presente che obbiettivo prefissato per la società rombiolese è la salvezza, con la speranza poi, di costruire un gruppo che può puntare in futuro alla categoria superiore. Ritornando alla partita di sabato scorso, la squadra rombiolese ha letteralmente annichilito la squadra reggina. Infatti nel primo tempo i reggini non riescono a contenere gli attacchi del Rombiolo e dopo aver rischiato nei primi minuti subiscono la rete del Rombiolo al 7’ con un gran tiro in diagonale di Giuseppe Porretta. I reggini stentano a reagire ed il monologo rombiolese si accentua di più. Basta pensare che già al 15’ sul groppone dei reggini gravano cinque falli. Subito dopo la metà del tempo il Rombiolo dilaga ed in rapida successione arrivavano le reti di Michele Contartese al 19’, di Nazzareno Lo Schiavo al 22’ e di Antonio Russo al 24’. Praticamente partita chiusa al 24’ del primo tempo. Solo un errore da parte del Rombiolo in questa prima frazione costa la rete reggina, infatti al 32’ Mazzei riapre in qualche modo il match. La ripresa si apre con i reggini che provano a rientrare e mettono pressione alla retroguardia rombiolese. Riescono pure ad arrivare alla seconda rete con Catanzaro al 40’ ma subito dopo le speranze reggine si affievoliscono e il Rombiolo mette di nuovo la testa avanti e riesce a mantenere il pallino del gioco. Al 50’ Lo Schiavo spegne forse definitivamente i sogni di recupero dei reggini e realizza la rete del Rombiolo, portando il nuovo distacco a tre reti. Al 56’ Mazzei segna ancora per il Reggio, ma ormai non c’è più partita e il Rombiolo ottiene così una preziosissima vittoria verso la salvezza. Il prossimo impegno per il Rombiolo sarà in casa contro il Falerna diretta concorrente per la salvezza. C’è da sperare di ottenere la terza vittoria consecutiva, il che darebbe veramente slancio a questo finale di stagione.

Capitolo Juniores. Da questa categoria vengono solo note positive per una stagione straordinaria. Un campionato giocato fino all’ultimo respiro e condotto in testa insieme al Coste del Lione, con quest’ultima che ha prevalso sui rombiolesi solo per la differenza reti. Infatti entrambe le squadre hanno concluso al primo posto il girone, con la squadra di Falerna che è passata direttamente alla fase regionale, mentre il Rombiolo dovrà accedervi dalla porta dei play-off. Si è giocato domenica scorsa per la semifinale degli spareggi contro il Pizzo ed è stato un dominio dei ragazzi terribili di Mister Rubino. Davanti al pubblico di casa i ragazzi rombiolesi hanno stracciato il Pizzo con un perentorio 6 a 0. La squadra ospite ha resistito solo un tempo conclusasi sul risultato parziale di 1 a 0. La ripresa è stata solo un monologo rombiolese che poteva anche ampliare il divario. Mattatore di giornata è stato Daniele Combatti, autore di ben quattro reti, le altri sono state messe a segno da Giuseppe Provenzano e Sebastiano Caparra. Da sottolineare comunque come questi ragazzi sono il presente ed il futuro del movimento calcettistico rombiolese. Ragazzi splendidi dal punto di vista umano ma campioncini già affermati. Su tutti Pietro e Giuseppe Porretta, Marco Bagnato, Lorenzo Barbuto, Daniele Combatti e il portierone Danilo Barbalaco. Un gruppo che è in pianta stabile in prima squadra e che, nota lieta per la società, sono tutti del comune rombiolese e proventi dal settore giovanile della stessa società. Insomma c’è da avere fiducia per questi ragazzi che potranno essere il futuro sportivo di questa società che come detto aspira un giorno a salire di categoria e portare in giro per la regione il nome di Rombiolo , quale realtà assoluta del calcio a 5. Ora per i ragazzi terribili manca solo l’ultimo ostacolo prima della rassegna regionale. Domenica c’è da giocarsi la finale in casa contro il Futsal Filadelfia. La vittoria spalancherebbe le porte verso la sfida regionale contro il Soverato, vincitrice dell’altro girone. Insomma un fine settimana all’insegna dello sport a Rombiolo, sabato la prima squadra, domenica la Juniores. Tutto per la gioia dei tanti tifosi appassionati a questo sport e della società, che sta regalando tanto a questo territorio.

Fonte: calabriafutsal.it