Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, Federico: ‘La sfida con il Fondi vale tanto. De Angelis non si tocca, Valoti anche il prossimo anno’

Cosenza, Federico: ‘La sfida con il Fondi vale tanto. De Angelis non si tocca, Valoti anche il prossimo anno’

A qualche giorno dalla supersfida del Cosenza contro il Fondi, ha parlato il Direttore Generale rossoblu Carlo Federico intervistato dai colleghi di cosenzachannel.it: “Questa gara vale qualcosa in più dei tre punti. Ha un’importanza maggiore visto che le altre formazioni si sono avvicinate. Il confronto diretto giunge in un momento particolare, la posta in palio è alta: non lo nego. Sulla campagna acquisti ultima posso dire che Letizia si è integrato a meraviglia, D’Orazio è stato un po’ titubante all’inizio, ma poi si è inserito alla grande. Per Calamai parlano voti e prestazioni, mentre Mendcino non si è ancora espresso per come può. De Angelis è un allenatore molto coraggioso che crede nel suo lavoro. E’ un tecnico aziendalista al massimo e le sue scelte sono dettate da assoluta sicurezza in quello che fa. Con la società porta avanti discorsi interessanti e parla come un uomo del club, comportamento per noi assolutamente rilevante. Ci fidiamo di lui perché sa che, affidandogli la panchina, è stato fatto un passo importante. De Angelis è l’uomo su cui puntiamo e guiderà il Cosenza fino a giugno. Metto a tacere, a tal proposito, qualsiasi voce. Siamo sicuri delle nostre decisioni a prescindere dal Fondi o da altro, restiamo pertanto sulla linea adottata. Aladino Valoti è molto presente e meticoloso, una persona rigida che pretende il massimo da tutti. Con lui non si scherza e questo iniziano a capirlo anche i calciatori e lo staff tecnico. Prende delle decisioni e pretende che vadano rispettate. Raggiungendo un accordo con lui, è stato chiarito a monte che il Cosenza non cercava solo un ds, ma un uomo di sport che coordinasse il rapporto tra la proprietà e tutti coloro che ruotano intorno al mondo rossoblù». Si parla di stadio e della possibilità di costruire un nuovo impianto: «Il sindaco ha promesso che il nuovo stadio si farà. Noi siamo parte interessata e coinvolta, non possiamo che essere felici se il tutto dovesse dare un esito positivo. I presupposti ci sono, le date pure».