Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Messina, Proto: ‘Il mio campionato è quello dei conti. In futuro vorrei vincere la Lega Pro’

Messina, Proto: ‘Il mio campionato è quello dei conti. In futuro vorrei vincere la Lega Pro’

Si è svolta la prima conferenza stampa del presidente dell’A.C.R. Messina, dott. Franco Proto, al quale hanno preso parte anche il Direttore Generale, Raffaele Manfredi, e il Direttore Sportivo, Marcello Pitino. Il presidente ha parlato degli elementi dello staff tecnico e organizzativo con cui avvierà la sua avventura biancoscudata: “Il mister Cristiano Lucarelli trasmette e persegue comportamenti genuini. Con lui mi sento tutelato sul piano sportivo, ma non basta un singolo allenatore per gestire tutte le dinamiche di una squadra. Lucarelli deve occuparsi principalmente della gestione tecnica e di ottenere i migliori risultati attingendo dalle risorse che ha a disposizione. La prima condizione è salvarsi, soltanto dopo con Cristiano Lucarelli, costruiremo una compagine importante per il prossimo anno. Raffaele Manfredi, Vittorio Fiumanò e Fabio Formisano rappresentano la spina dorsale della società. Marcello Pitino è stato selezionato in quanto è un professionista onesto, di qualità e che rispetta le persone. Questo gruppo è sinonimo di garanzia per la mia figura e per la città, che adesso ha una società di qualità ed eccellente”.

Sugli obiettivi: “Il mio campionato é quello dei conti: dovrò invertire la tendenza degli ultimi dieci anni, perché è vero che dopo Franza c’è stato il vuoto. Impiegherò le mie risorse a disposizione del mio territorio. Per questo, uno dei primi obiettivi riguarda le scuole calcio nei quartieri a rischio, per non escludere a nessuno la possibilità di giocare a calcio. Puntiamo a vincere, ma con onestà e lealtà. Insieme alla serietà, questi valori sono le fondamenta su cui poggia il nostro progetto. Uno degli slogan della mia impresa è “Sicurezza a tutto campo” e questo deve verificarsi anche nel Messina. Non so quando, ma io voglio vincere la Lega Pro con questo Messina”.

Questo l’intervento del direttore sportivo, Marcello Pitino: “Ci sono le condizioni per salvarci, anche se la penalizzazione ci toglierà un po’ di tranquillità. Il primo obiettivo è quello di trasmettere serenità al gruppo. Non sarà semplice intervenire, qualora però dovessero presentarsi le condizioni, in pieno accordo con mister e presidente, allora agiremo. Per quanto riguarda Plasmati, il calciatore ha sostenuto le visite mediche e ora dobbiamo comprendere le sue condizioni, restano solo 12 match da giocare”.

Interviene anche il Direttore Generale, Raffaele Manfredi, per affrontare la questione terreni di gioco e allenamento: “La prima squadra resta sempre al “Celeste”, sarà la nostra casa, mentre il settore giovanile si sposterà su altri campi. Il prossimo anno vedremo, ci sono tante altre idee. Non possiamo fare intervenire in maniera radicale al momento, ma con la giusta cura il fondo reggerà”.

Al termine della conferenza stampa il Presidente Proto, accompagnato dal DG Manfredi, dal DS Pitino, dal DA Formisano e dal delegato alla sicurezza Dott. Giuseppe Leone, si è recato presso la Questura di Messina per incontrare il Questore di Messina, Dott. Cucchiara ed il Vicario Dott. Basile. L’incontro, svoltosi in un clima di cordialità, è servito per illustrare i principi fondamentali della ristrutturazione societaria che il Dott. Proto intenderà perseguire ed analizzare alcuni aspetti tecnici in vista dell’incontro Messina-Catania.

Fonte: acrmessina.it